Dolore e partecipazione a Portici per i funerali di Bottari, vittima innocente della criminalità

Dolore e partecipazione a Portici per i funerali di Bottari, vittima innocente della criminalità

unnamed-3[0]_Public_Notizie_270_470_3Tanta gente, la Chiesa gremita, perfino bambini con palloncini azzurri. Portici ha partecipato  con grande dolore e commozione ai funerali di Mario Bottari,  il pensionato 75enne ucciso per errore da un colpo di pistola sparato da due rapinatori che, in sella ad uno scooter,  cercavano di raggiungere un imprenditore. Al rito funebre esposti i confaloni di  molti comuni campani. Presenti il sindaco di Portici, Marrone e l’assessore Sommese. Per il Comune di Napoli, con la fascia tricolore, c’è  l’assessore Alessandra Clemende, figlia di Silvia Ruotolo, vittima innocente della violenza criminale ed uccisa 17 anni fa nella città partenopea.  La cerimonia è stata celebrata da don Tonino Palmese, vicario episcopale  per la Carità e Pastorale Sociale della Chiesa di Napoli. All’esequie di Bottari presente anche la mamma di Ciro Esposito, il giovane tifoso del Napoli ucciso a Roma, prima della finale di coppa Italia,  tra gli azzurri e la Fiorentina. Toccanti e brevi le parole della donna che, insieme al marito Giovanni, ha voluto dare l’ultimo saluto all’ennesima morte di un innocente ” Pensate bene ciò che fate” sono le semplici parole rivolte da Antonella Leardi, madre di Ciro, ai protagonisti di questo orrendo crimine, che avvolge nel dolore parenti ed amici del povero Bottari.

redazione Napoli

2 agosto 2014

 

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook