Consegnati alla giustizia gli assassini del giovane caprese Federico

Si conclude, dopo circa un anno, il giallo sul giovane ucciso selvaggiamente  nel porto di Napoli.
                                            
E’ passato quasi un anno, ma allla fine gli hanno scovato ed arrestati. Si conclude cosi la lunga vicenda dell’omicidio di Stefano Federico, il giovane caprese, 32enne trovato morto il 16 gennaio scorso nell’area doganale del porto di Napoli, in una zona non accessibile ai non addetti ai lavori. Protagonisti del pestaggio mortale nei confronti di Federico sono quattro vigilantes delll’area portuale.

L’accusa per loro è quellla di omicidio preterintenzionale aggravato. La Procura ha definito il pestaggio,” un’azione violenta di gravità e viltà disarmanti.” Un contributo decisivo allle indagini sono venute, non solo dallle telecamere installate sul posto per la videosorveglianza, ma anche dalla testimonianza di un operatore marittimo,  presente in zona al momento del pestaggio, che ha poi portato allla morte il  povero Federico.

di L.R.

25 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook