Napoli: si riaprono indagini per bimba morta a Caivano. E’ stato solo un incidente?

Napoli: si riaprono indagini per bimba morta a Caivano. E’ stato solo un incidente?

La prossima settimana saranno analizzate gli indumenti della piccola Fortuna, caduta dal balcone in circostanze ancora non chiare.

1405683916-ba65e052e40a5e753d31e66a9edb2949Fortuna Loffredo, la bambina di 6 anni, morta lo scorso 24 giugno, dopo essere caduta dal balcone della sua abitazione, nel parco “Verde” di Caivano, è morta  per pura fatalità o qualcuna la uccisa? I dubbi restano, tanto che la Procura di Napoli ha aperto un fascicolo per ipotesi di omicidio e violenza sessuale. Importante saranno i risultati  ematici e biologici che potrebbero essere trovati  sugli indumenti della piccola mercoledì prossimo, 23 luglio, al laboratorio Ris di Roma. Moltissimi sono ancora i punti oscuri della vicenda. Per questo il lavoro dei pm Claudia Meone, Federico Bisceglie e il procuratore Francesco Greco non si ferma. Ogni possibile indizio potrebbe risolvere l’intrigo del decesso  di Fortuna Loffredo, molto simile a quello del piccolo Antonio, avvenuta due mesi prima e in analoghe circostanze, sempre dallo stesso punto dell’isolato dove è caduta la bimba. C’è poi da risolvere l’altro mistero, quello  della scarpina scomparsa, non più ritrovata sia dal piede della bimba, che da quello del piccolo Antonio.

redazione Napoli

18 luglio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook