Boss camorristico dei Casalesi come zio Paperone. Sequestrata lussuosa villa a Castevolturno

Una lussuosa villa, per un’ operazione complessiva di un  valore di  beni di 2 milioni di euro, è stata sequestrata dalla Guardia di Finanza a Castevolturno, cittadina roccaforte di Alfonso Schiavone, noto esponente del clan camorristico dei “Casalesi.” La caratteristica struttura, che sorge in via Cadorna 5 a Castevolturno, è composta da due piani, un grande giardino con  altissime  e splendide  piante ornamentali, prati ordinati e sistemati alla perfezione ed è delimitata da un grosso muro con cancellate di ferro e un cancello ornamentale.

Fatto insolito e caratteristico della villa è però un enorme simbolo del dollaro, cioè la S attraversata da segmenti verticali, disegnata, come si vede nelle abitazioni dei famosi fumetti di  zio Paperone, sul pavimento di porfido del cortile. La decisione, emessa dal Tribunale di S.Maria Capua Vetere, su ordine del pm della Dda, Catello Maresca, non colpisce però soltanto Schiavone, ma anche altri esponenti del clan come Giuseppe Pellegrino e Vicenzo Caterino. Questa operazione, comunque fa parte dell’ennesimo sequestro eseguito nei confronti del clan camorristico, dopo quello sostanzioso di  25 milioni di euro registrato poco tempo fa.

di G.R.

25 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook