Rivalutazione e riqualificazione della figura maschile nella società di oggi: l’importanza dei ruoli

Terzo Convegno Nazionale “Medicina e Società” presso il Maschio Angioino di Napoli sabato 5 aprile

Napoli-Maschio-AngioinoLa decisione di organizzare un convegno del genere risiede nella volontà da parte mia e dei miei colleghi di riportare alla luce quei problemi riguardanti la figura maschile e che attanagliano la società d’oggi – afferma la Dott.ssa Mariarosaria Intini – MMG pediatra presso la ASL Na 1, promotrice dell’evento assieme al Prof. Adolfo Ferraro, psichiatra, nel ruolo di direttore scientifico.

Terzo di una serie, il convegno, tratterà vari argomenti, analizzandone gli aspetti che li hanno l’intento di salvaguardare la figura maschile e nel porla a confronto con quella femminile. Esso, nell’affrontare le problematiche da un punto di vista medico – scientifico, si propone il coinvolgimento dell’intera società e anche delle istituzioni al fine di una stretta collaborazione e interessamento ai problemi della collettività.

Il convegno si pregerà degli interventi di autorevoli esponenti quali: il Prof. Giovanni Muscettola, che analizzerà i punti di forza e di debolezza del genere maschile e della psicopatologia; il Prof. Francesco Bruno che affronterà la problematica dei rapporti psicologici e culturali dei ruoli maschili e femminili. Interverrà inoltre il Dott. Alessandro Ceci, Preside della facoltà di scienze politiche della Costantinian University di New York, che affronterà il tema dell’androgino virtuale nella società della comunicazione.

A moderare il convegno sarà il Dott. Adriano Albano, giornalista RAI. Saranno presenti quali autorità politiche l’ On. Mara Carfagna, già Ministro delle Pari Opportunità, l’ On. Stefano Caldoro, Presidente della Regione Campania, il Dott. Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli, il Dott. Gaetano Daniele, Assessore alla Cultura del Comune di Napoli, ed infine, lo stilista, Dott. Maurizio Marinella, al quale verrà consegnata  una targa per l’alto valore e prestigio che lo stile delle sue produzioni ha dato alla figura maschile.

di Fabio Colucci
1 aprile 2014

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook