Napoli: imprenditore ucciso nel cimitero di Poggioreale. Arrestato il colpevole.

20140306_pogg5Ha finalmente un volto l’omicida dell’imprenditore 72enne Gennaro Finizio, incensurato,  rinvenuto la notte scorsa nella sua auto con la testa fracassata nel cimitero di Poggioreale, a Napoli. Si tratta di Ciro Attanasio, titolare dell’Europarati di Casandrino che, interrogato dalla polizia, ha confessato il delitto.

Alla base del folle gesto, c’è la mancata realizzazione di un loculo per il quale Finizio già aveva versato la relativa somma di denaro e il timore di Attanasio di essere denunciato a causa dell’impossibilità di restituire 16mila euro alla vittima, con un rischio di un contenzioso civile.

Le indagini sulla scoperta del colpevole, è avvenuto grazie ad una serie di veloci indagini dirette dal pm Luigi Santulli. Significativa nella soluzione del giallo, la  scoperta di una nota, con una precisa indicazione di appuntamento, che gli inquirenti hanno trovato all’interno della  sede della sua impresa. Alla polizia, durante l’interrogatorio, Attanasio ha raccontato che una volta ucciso Finizio si è disfatto del telefonino di questi, gettandolo nelle sterpaglie. L’uomo subito dopo è stato  condotto nel carcere di Poggioreale. Dovrà rispondere di omicidio volontario.

Luigi Rubino – redazione Napoli
6 marzo 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook