Napolitano a Napoli: ” Il Parlamento è legittimo”

Napolitano a Napoli: ” Il Parlamento è legittimo”

Il Capo dello Stato  ha anche inaugurato, all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, la nuova sede dell’Istituto Telethon  di genetica e Medicina che presto sorgerà nell’ex area Olivetti.

napolitano

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano  è tornato stamane a Napoli. Il Capo dello Stato arrivato in treno alla Stazione Centrale, è stato poi accompagnato in auto a Pozzuoli, precisamente all’Accademia Aeronautica, dove è stata presentata  la nuova sede dell’Istituto Telethon di genetica e Medicina”che sorgerà nella ex sede Olivetti in un edificio completamene ristrutturato su un’area di ben 5 mila metri quadrati. All’interno della struttura, composta da 3 piani, 4 laboratori che entrerà in funzione nella primavera del 2014, lavoreranno circa 200 ricercatori italiani e stranieri.  La nuova sede Tigem di Telethon, che sarà dedicata alla memoria di Susanna Agnelli,  è stata possibile realizzarla grazie ai fondi europei impiegati dalla Regione Campania. Alla cerimonia sono intervenuti anche  Luca di Montezemolo, presidente della Fondazione Telethon, il direttore di Tigem, Andrea Ballabio e  Francesca Pasinetti, direttore generale di Telethon.

Più tardi, Napolitano ha raggiunto la sede borbonica di Palazzo Reale, dove è stato ospite di un convegno. Qui, il presidente della Repubblica si è trattenuto a parlare con i giornalisti sulla bocciatura  da parte della Corte Costituzionale del Porcellum, l’attuale legge elettorale. Il Parlamento è legittimo. Ora deve dare una nuova legge elettorale, che superi il sistema proporzionale. Il problema è che c’è bisogno di volontà politica. Più volte sono intervenuto per sollecitare il Parlamento ad intervenire, modificando la legge elettorale del 2005, almeni nei punti di più dubbia costituzionalità; punti già segnalati nelle sentenze emesse dalla Corte Costituzionale nel 2008 e nel gennaio 2012″ ha detto Napolitano.

Luigi Rubino

5 dicembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook