Dramma della follia a Napoli: avvocato si toglie la vita nel quartiere Posillipo.

Dramma della follia a Napoli: avvocato si toglie la vita nel quartiere Posillipo.

suicidio posillipoDramma della follia a Napoli. Un uomo di 36 anni, Carmine Tumolillo si è lanciato dal famoso Ponte di viale Virgilio, al Capo di Posillipo, quartiere “chic” della città ed è morto sul colpo. L’episodio è accaduto di buon mattino, intorno alle 7,00. L’uomo esercitava la professione di avvocato ed era molto conosciuto nel quartiere. Secondo i primi accertamenti svolti da Carabinieri e Polizia, giunti prontamente sul posto, il gesto di Tumolillo, molto probabilmente, è dovuto ad alcuni problemi depressivi.

Sempre nella prima mattinata, il 112 ha poi ricevuto una telefonata in cui un uomo, gravemente malato, aveva intenzione di suicidarsi  proprio dal ponte di Posillipo. Per fortuna, l’ uomo è stato rintracciato dalle forze dell’Ordine, grazie alla descrizione dei vestiti fatta dai familiari ai Carabinieri ed  è stato poi affidato ai parenti, con la pronta assistenza del 118. Purtroppo a Posillipo e proprio in questa tratto di strada, non è la prima volta che accadono episodi incresciosi come questi, dove protagonisti in negativo e vittime di un destino crudele e di una società “malata” sono sempre di più giovani persone.

L. R. – redazione Napoli

04/11/2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook