Quando il tifo diventa violenza: tifosi del Napoli devastano aeroporto di Capodichino.

La gioia spesso porta a compiere brutte azioni nello sport e in particolare nel calcio, tanto che anche un dopo partita, a distanza di circa 800 chilometri, può sfociare in gesti spesso incontrollati e pericolosi. Porte a vetro sfondate, banchi chech distrutti e  corse coi motorini perfino in tutto l’aeroporto. La gioia dei tifosi azzurri si è infatti trasformata in  violenza all’aeroporto di Capodichino: Protagonisti un gruppo di scalmanati, circa 500 persone che nella notte hanno invaso la stazione aeroportuale per festeggiare i giocatori del Napoli, dopo la vittoriosa trasferta di Milano, contro l’Inter. Tutto è accaduto tra le 0, 30 e le 0,1. Durante l’attesa, un agente di polizia è stato ferito.

In poche ore l’aeroporto è stato circondato da altre pattuglie delle forze dell’Ordine, Cararabieri e Guardia di Finanza. Non si conosce ancora l’ammontare dei danni, che, vista la situazione, dovrebbero essere rilevanti.

L.R.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook