La camorra colpisce ancora. Latitante dei “scissionisti” ucciso a Scampia

Ancora violenza e sangue alla periferia di Napoli. Un pregiudicato di 45 anni, Ciro Nocerino, ricercato dalle forze dell’ Ordine dallo scorso dicembre, è stato

ucciso in via Monterosa, nel quartiere Scampia. Accanto al cadavere, immerso in una pozza di sangue, la polizia ha rinvenuto 14 bossoli calibro 9×21. Circa una ventina i colpi sparati al volto della vittima, che faceva parte del gruppo dei “scissionisti, ” e che scatenò una sanguinosa guerra a Scampia contro il clan nemico dei “Di Lauro.”

L’uomo doveva scontare 2 anni in una casa di lavoro per vari reati ed accuse che vanno dall’associazione camorristica, spaccio di droga e armi. Approfondite indagini dovranno ora accertare i moventi dell’ennesimo e atroce delitto che purtroppo ancora una volta fa tornare il quartiere nell’incubo del terrore.

G.R.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook