Lite tra napoletani in vacanza a Praia a Mare: uomo muore con una pugnalata al petto

Lite tra napoletani in vacanza a Praia a Mare: uomo muore con una pugnalata al petto

delitto napoliTerrificante ed increscioso omicidio a Praia a Mare, piccola e famosa località balneare della Calabria, vicino Cosenza. Un uomo di 62 anni, Vincenzo Pipolo napoletano dei quartieri spagnoli, si trovava in villeggiatura con la famiglia, quando è stato ucciso per strada con una coltellata al torace. Gli autori del delitto sono Giovanni e Raffaela Marrazzo di 49 e 26 anni, entrambi napoletani, rispettivamente padre e figlia.  Il delitto non ha ancora risvolti chiari, anche se  si è subito saputo che gli assassini  conoscevano molto bene la vittima, perchè, anche loro residenti ai quartieri spagnoli. I due protagonisti del folle gesto sono stati poi fermati dalla polizia, poche ore dopo il delitto sull’autostrada in località Angri, in direzione Napoli.
Non è ancora chiaro il movente, anche se molto probabile l’episodio è da imputarsi a questioni private sorte in precedenza tra le due famiglie napoletane.
Secondo quanto ricostruito dalla polizia, Pipolo si trovava ieri mattina in una strada di Praia molto affollata, quando è stato incrociato da una Fiat Panda con a bordo i due Marrazzo, i quali in un incrocio hanno speronato  il motorino, cercando di investire Pipolo. Questi, in un primo momento, è riuscito a fuggire, ma raggiunto a piedi, è stato colpito prima da un casco da Raffaela Marrazzo  e poi pugnalato al petto dal padre della ragazza.

a  cura della redazione
19 agosto 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook