Dramma alla Fiat di Pomigliano: operaio di impresa pulizia cade in una vasca di vernice e perde la vita…

Dramma alla Fiat di Pomigliano: operaio di  impresa pulizia cade in una vasca di vernice e perde la vita…

fabbrica auto Drammatico incidente alla Fiat di Pomigliano (Napoli). Un operaio di una ditta di pulizia ha perso la vita, cadendo in una vasca di cataforesi, luogo dove si prepara la vernice per auto. Il reparto, nel quale si trovava la vasca, era chiuso da tempo e non si spiega perchè l’uomo sia riuscito ad arrivare lì.  Ad accorgersene dell’incidente sono stati i suoi compagni di lavoro, che non lo vedevano tornare da molto tempo. Attualmente, non è ancora chiara la causa dell’ incidente, che potrebbe essere stato causato anche da un malore.

L’uomo di Somma Vesuviana, aveva 61 anni, si chiamava Vincenzo Esposito Mocerino, sopranominato ” Enzuccio ‘o barbiere” e lavorava per la ditta di pulizia “Delizia.” In segno di solidarietà e di protesta, gli operai, su disposizioni delle rappresentanze sindacati Fim, Uilm, Fismic e Ugl, hanno bloccato l’attività per due ore, dalle 15,00 all 17,00. Giuseppe Terracciano, segretario generale della Fim di Napoli, nell’esprimere solidarietà alla famiglia delle vittime, ha anche dichiarato che episodi come questi non devono assolutamente accadere. ” Occorre un controllo costante, affinchè queste tragedie non si ripetano” – ha precisato l’esponente sindacale. Critiche pesanti sull’accaduto sono arrivate anche da Michele De Palma, coordinatore nazionale per la Fiom – Cgil del gruppo Fiat, ricordando che questo incidente che è avvenuto non è il primo. Gli infortuni in fabbrica – ha detto De Palma – aumentano. “Occorre, pertanto, istituire una Commissione parlamentare d’inchiesta sulle condizioni di lavoro all’interno della fabbrica” –  ha precisato il sindacalista.

Luigi Rubino
18 luglio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook