A fuoco fabbrica di cera nel Napoletano. Nessun ferito. Moltissimi i danni.

A fuoco fabbrica di cera nel Napoletano. Nessun ferito. Moltissimi i danni.
fabbrica a fuico

fabbrica a fuico
fabbrica a fuoco

Un fumo nero, visibile da molti chilometri, si è improvvisamente alzato intorno alle 12,00 nei pressi dello stabilimento industriale Basile. Le fiamme hanno subito avvolto la fabbrica di cera ” Carlo Nappi” nell’area industriale di Saviano, piccolo comune dell’entroterra napoletano. La nube, che emanava un odore acre, tipico di plastica bruciata, spinta dal vento si è subito diretta verso gli agglomerati urbani, creando apprensione tra gli abitanti. Il fuoco ha distrutto tutto:  candele, lumini e citronelle antizanzare. Immediatamente sono giunti sul posto, in via Polveriera, Carabinieri, Polizia, un’autoambulanza e squadre dei vigili del Fuoco di Napoli, composti da 50 uomini e 16 automezzi. Alcune squadre di pompieri sono arrivate anche da Avellino e Benevento e hanno dovuto lavorare a lungo, e persino con gli elicotteri, prima di spegnere completamente l’incendio solo dopo le 17,00.  Non ci sono stati feriti, ma i danni appaiono rilevanti dal momento che  sono andati distrutti due capannoni con una grande quantità di materiale stimato sul valore di 400 mila euro. Solo nelle prossime ore si potranno accertare le cause dell’incendio.

L.R.

 14 luglio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook