ARRESTATO IN OLANDA, LATITANTE DEL CLAN NUVOLETTA DI MARANO

I carabinieri sono andati a scovarlo all’estero, precisamente in Olanda dove da tempo si rifuggiava.La libertà di Angelo d’Alterio, detto ” o zio”, personaggio di spicco del clan Nuvoletta di Marano, è finita all’alba, quando pe lui sono prontamente scattate le manette. La cattura del latitante è stata eseguita dal Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Napoli all’alba, anche grazie alla collaborazione della Polizia Olandese, in una lussuosa villa sulla costa olandese, dopo una serie di indagini  partite quattro anni fa alla quale hanno partecipato l’UCO ( Unitad Central Operativa ) della Guardia Civil spagnola, dal momento che D’Alterio prima di raggiungere l’Olanda si era nascosto in Spagna.

All’operazione ha partecipato anche il gruppo dell’Eurojust (Unità di cooperazione giudiziaria dell’Unione europea). D’Alterio, che non  ha posto resistenza alla vista dei militari, è stato arrestato mentre era in compagnia della sua amante e del figlio.Durante la perquisizione nell’abitazione, i militari hanno sequestrato una somma pari a 20 mila euro e ritrovato delle foto che ritraggono uno suo arresto con il capo dei clan Giuseppe Polverino. D’Alterio molto conosciuto, elemento di spicco dell’organizzazione, che era ricercato dallo scorso 3 Maggio quando riuscì a fuggire alle forze dell’ordine, è accusato di associazione per delinquere di stampo mafioso, tentato omicidio, estorsioni, usura, traffico e spaccio di sostanze stupefacenti e reinvestimento di capitali illeciti in varie attività.

G.R.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook