“Pozzuoli Jazz Festival”: un connubio tra arte, archeologia e musica: parte la quarta edizione.

“Pozzuoli Jazz Festival”: un connubio tra arte, archeologia e musica: parte la quarta edizione.

Parte domani 4 luglio nell’antica area archeologica dei Campi Flegrei, a Pozzuoli ( NA), la IV edizione del “Jazz Festival,” promossa ed organizzata  dall’associazione “ Jazz and Convention di Pozzuoli.”

Pozzuoli festival jazzAlla conferenza stampa di presentazione che si è tenuta alla libreria “ La Feltrinelli” in piazza dei Martiri, hanno partecipato: Antimo Civero, direttore artistico del Pozzuoli Jazz Festival e  presidente dell’associazione “ Jazz And Convention,” Alberto De Vita , presidente dell’associazione “ Noi Mare,” l’ assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Pozzuoli, Franco Fumo, Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei Commercialisti della provincia di Napoli, il Commissario straordinario E.P.T di Napoli, Luigi Lucarelli, Salvatore Trinchillo, presidente della Federazione Italia Pubblici Esercizi e tanti altri esponenti della cultura e della musica jazz.

Il festival, che proseguirà sino al 27 luglio prossimo, offre quest’anno un programma ben diverso rispetto al passato, perché avrà come protagonisti artisti musicisti di fama mondiale come la californiana Mz Dee e un due d’eccezione come il brasiliano Marcio Rangel e il trombettista internazionale, Flavio Boltro.

“Quest’anno – ha detto Antimo Civero, presidente dell’associazione che ha organizzato l’evento – abbiamo puntato a valorizzare, attraverso la musica d’autore, il forte legame con il nostro territorio per far conoscere al meglio le sue peculiarità, le risorse culturali ed ambientali di alto pregio. Il progetto del Festival – ha spiegato Civero – è incentrato sulla costruzione  di un percorso culturale che sappia raccordare tutte le espressioni del territorio in cui si svolge per mezzo dell’animazione jazz. Il Festival sta crescendo in un’ottica sempre più nazionale, grazie anche alle tante persone dell’associazione che si dividono il lavoro e il contributo di altre sinergie come albergatori, imprenditori e amministratori pubblici che ultimamente ci sono molto vicini.”

“ Come amministrazione comunale di Pozzuoli, ci ha detto l’assessore Franco Fumo,- non possiamo che accogliere con vero piacere questa iniziativa, auspicando che tante altri privati possano mettere in atto altre rassegne interessanti come queste  per rilanciare in ambito nazionale le bellezze naturali ed il patrimonio archeologico della città di Pozzuoli,  che in questi anni, pur tra mille difficoltà, sta subendo una trasformazione urbana ed industriale molto evidente.”

Servizio di Luigi Rubino

3 luglio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook