Napoli: iniziano i saldi. Occasione o fregatura? Nel frattempo i negozi sono vuoti…

Napoli: iniziano i saldi. Occasione o fregatura? Nel frattempo i negozi sono vuoti…

saldiL’estate meteorologica è appena iniziata e  con una settimana d’anticipo rispetto al resto d’Italia a Napoli sono scattati i saldi estivi. Con un occhio alle tasche e l’altro alla merce, i clienti cercano di fare l’affare, mentre i commercianti tentano di svuotare gli scaffali, nonostante la crisi esistente. Gli sconti andranno avanti per 45 giorni, poi nelle vetrine, ai primi di settembre, faranno la loro comparsa i prodotti invernali. Quest’anno – secondo il Codacons – le vendite, nonostante gli sconti, spesso vistosi, saranno bassissime. Rispetto allo scorso anno, il calo sarà del 18%, anche perché sono poche le famiglie napoletane che potranno permettersi di comprare pezzi di valore che superino le 100 euro. I commercianti, comunque, sperano negli stranieri, in  particolare inglesi e tedeschi, spesso in visita alla nostra città, per rifarsi e offrire a prezzi stracciati magliette, pantaloni, camicie raffinate, possibilmente “made in Italy.” Il primo giorno di vendita non è andato bene per i tanti commercianti di via Roma. Mattinata fiacca, poi nel pomeriggio una maggiore clientela ha animato le strade dello shopping sia al centro, che nelle altre quartieri della città come il Vomero e via Epomeo, anche se gli sconti effettivi della merce non hanno superato il 20- 30%. Molto probabilmente la gente aspetta Agosto, quando in prossimità della chiusura per ferie, i prezzi potrebbero calare ulteriormente. “Non so se i saldi siano vantaggiosi per gli acquirenti – ci dice Carmela che scruta i prezzi davanti ad un negozio di abbigliamento in via Toledo. Ho intenzione di comprare una maglietta, usarla e poi porla in armadio per l’anno prossimo. Così avrò un indumento nuovo all’inizio dell’estate prossima, acquistato con pochi euro”  “ I saldi – sono anche l’occasione per passeggiare insieme alla mia amica Maria. Se troverò qualcosa di interessante e carino, lo acquisterò. Del resto c’è tempo, girando e rigirando, anche nei prossimi giorni, alla fine troverò l’abito che fa per me – aggiunge Serena, che nel frattempo, ci saluta ed entra in un bar per degustare un gelato. “Con questo caldo e dopo una lunga passeggiata, si addice ad hoc” – dice la ragazza.

Gigi Rubino
2 luglio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook