Presto a Pompei il via al progetto per un nuovo centro sportivo in memoria di Siani

PompeiLa struttura verrà realizzata su circa 8mila metri quadrati su un terreno confiscato alla camorra

Anche lo sport può e deve contribuire al rilancio della legalità e al recupero di tanti giovani di Pompei. Ne è prettamente convinto il Comune che su di un terreno confiscasto dalla camorra ha deciso di realizzare un centro sportivo intitolato al famoso giornalista del Mattino Giancarlo Siani ucciso dalla camorra il 23 settembre del 1985, sotto la sua abitazione all’età di 26 anni. Il progetto, al vaglio della Prefettura di Napoli, costerà 479 milioni di euro.

Nella nuova struttura, di circa 8mila metri quadrati, potranno essere praticate diverse attività sportive come il calcio a cinque, il tennis, la pallavolo e il basket. La consegna dell’opera è prevista nel giungno del 2012 in un’area confiscata sei anni fa al clan camorristico dei “Cesarano.” L’iniziativa  riempie d’orgoglio l’intera città – ha fatto intendere il sindaco di Pompei in una sua dichiarazione – ” La realizzazione del centro sportivo  intitolato al grande giornalista de “Il Mattino” Siani, figura esemplare e coraggiosa nella lotta contro la camorra – ha spiegato il sindaco – è motivo di riscatto per l’intera città di Pompei e per l’amministrazione comunale che può offrire ai giovani qualcosa di veramente utile nel sociale.

G.R.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook