Che colpo! I finanzieri in azione a Capodichino. Arrestate 21 persone per droga e 17 per contraffazione di marchi

Sequestrate merce per un totale di 600 mila euro e fabbriche clandestine indiverse regioni italiane.

E’ stata denominata ” Zia Connection” la vasta operazione condotta dai 200 uomini della Guardia di Finanza di Napoli che,  ha portato all’arresto di 21 persone con l’accusa di droga e 17 con quella di contraffazione di marchi, come i marchi Hogan e Moncler. I militari, oltre a 11 kg di eroina e 7 kg di cocaina, hanno anche sequestrata una consistente merce per un valore di 600 mila euro, 13 fabbriche clandestine di capi di abbigliamento in Campania, in Calabria e in Puglia. Tra gli arrestati c’è  Anna Emmaussa, detta la “zia” capo di un’organizzazione che operava nel quartiere Scampia, composta da molte donne, italiani e stranieri.

Le indagini portate avanti da tempo dagli uomini della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli sono scattate all’alba all’aeroporto di Capodichino. Congratulazioni al Corpo della Guardia di Finanza sono giunte da esponenti dell’Unione Industriale di Napoli che hanno garantito, attraverso un loro delegato il pieno sostegno contro le illegalità anche per salvaguardare l’ intero mercato italiano.

G.R.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook