Universiadi 2019. Presentate a Napoli Mascotte e Fiaccola dei giochi

Universiadi 2019. Presentate a Napoli Mascotte e Fiaccola dei giochi
Presentazione della mascotte e della fiaccola delle Universiadi

Ci siamo. Dal 3 al 14 luglio la 30esima edizione delle Universiadi coinvolgerà Napoli e l’intera regione Campania.

La mascotte e la fiaccola sono state presentate  nel corso di  una conferenza stampa che si è tenuta in un famoso albergo del lungomare partenopeo.  All’ incontro con i giornalisti presenti personaggi di rilievo come il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, l’assessore allo sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello, l’ex campione di boxe, Patrizio Oliva, Franco Porzio, campione di Pallanuoto del passato, Massimiliano Rosolino, campione di nuoto che sarà il testimonial dell’evento, il presidente dell’Aips Europa, Gianni Merlo, Gianfranco Coppola, giornalista Rai e tanti atleti di molte società sportive.

” Le Universiadi di Napoli – ha detto  Franco Porzio campione di nuoto, – è un motivo di grande orgoglio per i napoletani, anche perchè quando gli atleti stranieri giocavano contro di noi, avevano sempre piacere venire qui a Napoli e in Campania.”

“Ho visto la Scandone e l’altra piscina come  sono state  ristrutturate.Ora il problema, una volta finite le Universiadi, sarà come sfruttare e gestire al meglio queste strutture per la gente – ha aggiunto Gianni Merlo.

” Le Universiadi sono un sicuro investimento in sport e cultura. Avremo finalmente impianti qualificati che ci consentiranno di superare le difficoltà del passato – ha precisato l’assessore del Comune di Napoli, Borriello.

” Per le Universiadi,- ha detto il governatore della Campania, De Luca – abbiamo investito 270 milioni di euro. Tutto lo abbiamo fatto per rilanciare l’immagine della città e della Regione nel mondo, legando economia e turismo. Con gli impianti abbiamo fatto un miracolo e saranno utili subito dopo la conclusione dell’evento per i tanti giovani che fanno e vogliano fare sport.”

Ben 58 saranno gli impianti sportivi che ospiteranno gli incontri e gli allenamenti delle 18 discipline sportive.  124 saranno invece i paesi che parteciperanno; 28 europei, mentre dal continente americano oltre gli Stati Uniti e una folta delegazione del centro e sud America, saranno presenti anche atleti di Cina, Giappone, Filippine Malesia, Trinidad, Tobago Filippine, insieme ad alcuni Paesi africani. Quella di Napoli 2019 sarà l’undicesima volta tra edizioni invernali ed estive di un’Universiade in Italia. La prima edizione si disputò a Torino nel 1959.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook