Giornate FAI a Napoli: A Nisida e alla Grotta di Seiano il boom di visitatori

Giornate FAI a Napoli: A Nisida e alla Grotta di Seiano il boom di visitatori
Porto Paone ( Nisida) Veduta verso Ischia e Capomiseno

Teatro Pausilypon all’interno del Parco Archeologico

Anche a Napoli e in Campania, come in altre città d’Italia si è conclusa oggi la due giorni  FAI di Primavera con visite guidate e gratuite a musei, ville storiche e parchi archeologici che di solito sono poco accessibili ai cittadini.

A Napoli, una grande numero di persone ha visitato il Parco Archeologico Ambientale del PAUSILYPON. L’ Itinerario  si è svolto grazie alla collaborazione del CSI Gagliola onlus presso la Grotta di Seiano in discesa Coroglio. Il percorso è iniziato all’interno di  una galleria lunga circa 770 metri, realizzata dai romani nel I secolo a.C ed è proseguito verso l’antica necropoli fino a giungere allo stupendo Parco Archeologico del Pausilypon dove è ubicata la villa di Publio Vedio Pollione che si estende sul promontorio di Trentaremi. affacciandosi sull’Area Marina protetta Parco Sommerso Gaiola.

Tra le altre attrattive della giornata FAI,non poteva mancare l’isolotto di Nisida, Demanio dello stato, di pertinenza del Ministero della Giustizia in quanto sede di un importante istituto penale minorile, del Centro Studi Europeo sulla criminalità minorile e di altri servizi della Giustizia Minorile.  Interessante il progetto Nisida Parco Letterario nato alcuni anni fa quando la professoressa Maria Franco, con i giovani ospiti dell’Istituto, ha incominciato a raccogliere opere letterarie ispirate a questa piccola isola, esaltata fin dall’antichità da moltissimi autori, attraverso gli occhi di Omero, Cicerone, Boccaccio, Sannazzaro, Calderon de la Barca, Cervantes, Dumas e tanti altri.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook