Raffaella Roversi
Raffaella Roversi

Biografia

Ho vissuto da piccola in Africa, a Lusaka. Quegli spazi dilatati e quei colori, forti, accesi, ancestrali, sono rimasti dentro me. Amo le grandi stanze dagli alti soffitti, l’immensità dello spazio intorno a me. Mi sono laureata con lode in legge a Roma, mia città natale; dopo un corso di specializzazione, sono partita con due borse di studio per Lussemburgo e Bruxelles. Non sono più tornata, passando 15 anni tra Bruxelles, dove ho lavorato nel settore giuridico comunitario e Monaco di Baviera, dove ho insegnato la lingua dei padri in azienda e all'università (LMU). Mi piace la lingua di Voltaire e quella di Goethe. Ma che piacere ritrovare la mia, con i colori e profumi dei suoi dialetti! Al teatro mi sono avvicinata dopo un grande patatrac affettivo. Avevo creduto che la vita fosse una cosa molto seria, per persone serie, tutte d’un pezzo. Poi tutto è crollato e del mio bel mosaico non è rimasta che qualche tessera scolorita che sembrava per giunta di un altro mosaico, di un’altra vita, non di quella che avevo creduto vivere. E così, per non farmi travolgere dalla mia storia, ho cominciato a guardare le storie degli altri su un palco. Arrivando alla conclusione vagamente burlesque, che la vita è un gran bel teatro! E questo vorrei condividere con voi: l'emozione, la finzione, la verità del teatro, o, se volete, della vita!

Articoli

Festa di famiglia, il gioco mortifero della finzione

C’è movimento sulla scena di Festa di famiglia, lo spettacolo della compagnia Mitipretese, formata da quattro attrici diplomatesi all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma. Lo spettacolo scritto, diretto e interpretato da Mitipretese, con la collaborazione drammaturgica di Andrea Camilleri, è in scena dal 21 al 26 maggio 2019 al Piccolo Teatro (Teatro Studio Melato) di Milano. Su una…
Commenti

Lo Straniero-Un Funerale: straniero a se stesso e al mondo

Al Teatro i di Milano dall’8 al 29 maggio 2019, va in scena uno spettacolo liberamente ispirato a Lo Straniero di Albert Camus: Lo Straniero-Un Funerale. La riscrittura di Francesca Garolla prende la forma di una interrogazione continua, sul senso della vita, sul perchè della morte, dell’omicidio, dell’appartenenza ad un popolo “inferiore”; sulle regole che la società impone. La regia…
Commenti

Scannasurice: la grammatica universale del suono e del gesto

Scannasurice è lo spettacolo in scena al Piccolo Teatro Grassi di via Rovello, a Milano, dal 14 al 19 maggio 2019. Un monologo di Enzo Moscato, diretto da Carlo Cerciello con Imma Villa che si spoglia della sua femminilità per abitare un corpo privo di identità sessuale. Grazie a questa interpretazione, ha conseguito numerosi riconoscimenti tra cui il Premio Le…
Commenti

La Tempesta, una possibilità di redenzione

La Tempesta di Shakespeare inonda letteralmente il palco del Piccolo Teatro Strehler di Milano dal 14 al 26 maggio 2019. Il sipario che si alza sulla bella scena di Gianni Carluccio, è infatti grondante d’acqua che resta, come un monito, sul palco. Roberto Andò firma la regia di questo spettacolo di forte impatto visivo dai diversi registri. Una tragicommedia che…
Commenti

Roy Lichtenstein. Multiple Visions al Mudec

Il Mudec di Milano presenta, dal 1 maggio all’8 settembre 2019, la mostra Roy Lichtenstein. Multiple Visions. L’artista della pop art americana (27 ottobre 1923, 29 settembre 1997) ha affascinato generazioni di creativi. Le sue opere trovano ispirazione nella pubblicità, nell’immaginario collettivo, nei fumetti e sono facili da comprendere perchè basate sul fascino della percezione visiva.  La sua arte è…
Commenti
Pagina 4 di 74« Prima...23456...102030...Ultima »