In Turchia per il 2015, gas, sole e vento alimenteranno la prima centrale elettrica ibrida

Anche le centrali elettriche possono essere ibride ed è ciò che si sta tentando di fare in Turchia. L’annuncio è stato dato dall’azienda statunitense General Elettric  (Ge) che per il 2015 ha in progetto di costruire proprio in Turchia 2015 una centrale elettrica che unirà tecnologia a gas con delle turbine eoliche e una ‘torre’ solare a concentrazione.
«Accoppiare una turbina a gas con un generatore eolico può abbattere i costi di quest’ultimo, perché i due sistemi possono condividere una parte dei sistemi di controllo e delle connessioni alla rete elettrica, e inoltre il gas può compensare le variazioni del vento -hanno spiegato da Ge- la torre solare concentra l’energia e produce vapore che può essere inserito nel ciclo della turbina a gas per aumentarne la potenza».

Il progetto è stato presentato alla MetCap Energy Investments e sarà realizzato con la tecnologia definita “Flex Efficiency”. Una combinazione di elementi capace di alimentare almeno 600.000 abitazioni con lo scarico si zero liquidi e l’entrata in funzione solamente con un pulsante, e un attesa di 30 minuti al massimo.

L’impianto avrà una potenza di 530 Megawatt, e secondo l’azienda potrebbe essere economicamente competitiva anche senza sussidi governativi.
Dopo lo schiacciante verdetto popolare del referendum che impone all’Italia di guardare il proprio futuro energetico all’insegna delle energie rinnovabili, è bene porre un attenzione maggiore rispetto a queste tecnologie alternative e pulite.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook