Lulz Security: gli hacker questa volta colpiscono il sito del Senato Usa

di Enrico Ferdinandi

Il gruppo di hacker Lulz Security il cui nome deriva dall’espressione “laugh out loud”, ovvero “risata squallida” meglio conosciuti per aver attaccato con successo i siti della Sony e della Nintendo qualche settimana fa, hanno compiuto un nuovo blitz informatico. Questa volta ad esser stato preso di mira il sito della del Senato Usa.

Secondo indiscrezioni i pirati informatici questa volta non sarebbero riusciti a rubare materiale sensibile come invece avvenne con la Sony. I membri della Lulz Security sono famosi per attaccare i siti per puro divertimento, solo per mettere alla prova l’efficacia di siti, che a loro parere, vista l’importanza di chi li gestisce dovrebbero esser in grado di superare qualsiasi “esame”.

 

L’attacco questa volta sarebbe stato effettuato nel fine settimana, ancora una volta dei centri di sicurezza importanti come sono quelli del Senato americano sono stati violati. Superare il firewall del sito non è stato a quanto pare troppo difficile, ed anche se fonti dell’istituzione hanno dichiarato di non aver perso materiale sensibile resta il fatto che un sito di questa importanza non dovrebbe subire tanto facilmente degli attacchi. Gli hacker della Lulz Security lo faranno anche per gioco  ma con le loro azioni secondo molti riescono a far capire molto a chi è poco pratico d’informatica.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook