Donne medico: dai sondaggi emerge un quadro inaspettato.

Dall’indagine condotta a Roma dall’ordine dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri su ”Donne medico: indagine su lavoro e famiglia, stalking e violenza” emerge un quadro veramente inaspettato.

Le buone notizie sono che il 60% si dichiara soddisfatta del proprio lavoro professionale e l’85% si sente apprezzata dai propri colleghi, tuttavia dai questionari emerge un dato alquanto imbarazzante e inaspettato: quasi la metà delle intervistate (circa il 41%)  accusa di aver ricevuto molestie sessuali sul posta di lavoro.

Di queste violenze, nel 30,6 % dei casi, si tratta di episodi ripetuti nel tempo. Dal parere delle donne vittime di questa violenza nella sfera lavorativa, la causa di questi soprusi è dovuta nel 27,9% al desiderio del molestatore di attrarre l’attenzione della donna, mentre nel 20,6% è stato fatto per metterle in cattiva luce e solo il 7,5% delle donne che hanno subito molestie si rivolge alle forze dell’ordine.

Le molestie sessuali sul posto di lavoro subite dalle donne in generale è una piaga sociale nota, tuttavia il fatto di vedere percentuali così alte anche in sfere altamente professionali crea una legittima indignazione che dovrebbe spingere a fare una chiarezza maggiore sul fenomeno anche in una visione globale.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook