L’ultimo giorno di Benedetto XVI: Grazie per il vostro amore e il vostro sostegno

Ore 15:46

Alle ore 20:00 di quest’oggi Joseph Ratzinger consegnerà le sue dimissioni da Pontefice della Santa Romana Chiesa.

Stamani ha avuto luogo l’incontro con i cardinali, ai quali ha detto: «La vostra vicinanza e il vostro consiglio mi sono stati di grande aiuto, grazie. Anche in momenti in cui qualche nuvola ha oscurato il cielo, abbiamo cercato di servire… abbiamo donato speranza». Benedetto XVI ha poi aggiunto: «Continuerò ad esservi vicino nella preghiera, specialmente nei prossimi giorni. Tra di voi c’è anche il futuro Papa al quale oggi prometto la mia incondizionata riverenza e obbedienza».

Difatti secondo il portavoce della Sala Stampa della Santa Sede, Federico Lombardi, già a partire da lunedì i cardinali si riuniranno in Congregazione Generale per decidere la data del Conclave. 

Alle 17:00 di questo pomeriggio il Santo Padre lascerà San Pietro per dirigersi alla residenza di Castel Gandolfo. Tra le 17:30 e le 18:00 Ratzinger si affaccerà dal Palazzo apostolico per un saluto ai fedeli che già da stamani si sono riversati numerosi sui Castelli Romani per accoglierlo: questo sarà il suo ultimo discorso da Papa.

Dalle 20:00 di questa sera ricoprirà il ruolo di Papa emerito e trascorrerà i prossimi due mesi a Castel Gandolfo, in meditazione, in attesa che l’ex monastero di clausura nei Giardini Vaticani, che diventerà la sua residenza, venga restaurato.

 

Ore 16:05  Roma saluterà il Papa con tre rintocchi dal Campidoglio

Il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, ha reso noto che alle 20:00 di questa sera verranno posti dei “semplici sigilli” all’ appartamento e all’ascensore che porta alla terza loggia del palazzo apostolico vaticano, ovvero a quella che fino ad oggi è stata la residenza di Benedetto XVI.

L’ultimo saluto virtuale: Benedetto XVI saluterà i fedeli che lo hanno seguito su Twitter poco prima di lasciare il vaticano. A partire da questa sera il suo account, @pontifex rimarrà in stand by, e se lo vorrà, il prossimo Papa potrà usarlo.

Roma. Il Comune di Roma ha comunicato che: «Alle 17 la patarina, l’antica campana della torre del Palazzo Senatorio, suonerà tre rintocchi per salutare idealmente il Santo Padre, Vescovo di Roma», saranno presenti in Piazza del Campidoglio il sindaco, gli assessori, il presidente dell’Assemblea capitolina ed i consiglieri in Piazza del Campidoglio.

Alle 20: «altri tre rintocchi della patarina segneranno la fine della pontificato di Joseph Ratzinger».

 Ore 17:25

L’ultimo Tweet: «Grazie per il vostro amore e il vostro sostegno. Possiate sperimentare sempre la gioia di mettere Cristo al centro della vostra vita».

 

Ore 18:04

Benedetto XVI arrivato a Castel Gandolfo si è affacciato dalla finestra della residenza estiva pontificia ed ha salutato la folla, che si è riversata da stamani in piazza della Libertà, con queste parole: «Grazie per la vostra amicizia. Dalle 20 di questa sera non sarò più Pontefice, ma sarò un pellegrino. Ma voglio ancora lavorare per il bene della chiesa. Grazie di cuore, cari amici sono felice di essere con voi, circondato dalla bellezza del creato».

 

Ore 20:01

Ratzinger non è più Papa, le guardie svizzere lasceranno nei prossimi minuti Castel Gandolfo. In questo momento stanno chiudendo il portone della residenza estiva pontificia. Spezzanti l’anello pescatorio e i sigilli.

A Roma, dal Campidoglio, la Patarina a suonato per tre volte per salutare il pontificato di Benedetto XVI. Da questo momento la sede pontificia è vacante.

 

 

 

 

Enrico Ferdinandi
(Twitter @FerdinandiE)

28 febbraio 2013

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook