Golden globes 2013: trionfo dei miserabili

Si sono svolti ieri sera nella città degli angeli i Golden Globes 2013 nel trionfo dell’ultimo lavoro di Tom Hooper, I Miserabili che è stato certamente il più ricompensato di tutti. Gli sfugge tuttavia il trofeo per la miglior colonna sonora che logicamente viene attribuito alla splendida voce di Adele per Skyfall. Si aggiudica le categorie di miglior commedia e commedia musicale, miglior attore nella categoria Hugh Jackman, (il primo della sua carriera per la sua seconda nomination dopo Kate & Leopoldnel 2002) e miglior ruolo femminile Anne Hattaway (alla sua terza nomination dopo Rachel si sposa e amore e altri rimedi).

 

Surclassato da The Social Network nel 2011, Tom Hooper trionfò con il discorso del  Re agli Oscars il mese dopo. Ora si impone anche in questo palcoscenico. Un altro candidato torna ad essere ricompensato dopo alcuni anni. Ben Affleck si impossesò del Golden Gobe nel 1998 con Matt Damon per Will Hunting e nel 2007 con The Town. Oggi trionfa con Argo, pellicola cinematografica co-prodotta con George Clooney. Premiato come miglior regista scavalca dunque personaggi di rilievo come Quentino Tarantino ( premiato comunque come miglior scenografia per Django Unchained, questa settimana nelle sale e con Christopher Waltz già premio Oscar come miglior attore non protagonista in Bastardi senza Gloria, premiato anche qui nella stessa categoria con Django Unchained), Steven Spielberg e Kathryn Bigelow. Inspiegabilmente però il suo lavoro non è compreso nella lista delle nomination per l’Oscar. 

Il grande favorito della serata  con 7 nominations e sostenuto anche dalla presenza di Bill Clinton accolto con una standing ovation, Lincoln ha dovuto accontentarsi di un solo trofeo. Daniel Day Lewis infattisi aggiudica il Golden Globe come miglior attore protagonista nella categoria drammatico, La sua terza vittoria in 7 nominations. Lo stesso Lewis dunque si presenterà agli Oscar con la possibilità concreta di diventare l’unico comico della storia ad accumulare tre Oscar come miglior attore dopo quelle di My left Foot e There wil blood. 

Chi invece è stato certamente deluso è il maestro Spielberg sconfitto nelle categorie di film drammatico, miglior regista, miglior attori non protagonisti, scenografia e colonna sonora (premiato La vita di Pi). Lecito chiedersi se riuscirà a riscattarsi agli Oscar. 

La stampa straniera invece non è stata particolarmente benevola nei confronti di Happiness Therapy, conn4 nominations il film di David O.Russel ottiene il Golden Globe con la miglior attrice comica Jennifer Lawrence che dichiara di essere felicissima di aver sconfitto la rivale, una certa Meryl Streep, premiata l’anno scorso e in lista quest’anno con la 27° volta. La miglior attrice drammatica è Jessica Chastain che si impone nei confronti di Naomi Waats, Marion Cotillard, Helen Mirren e Rachel Weisz. Da ricordare il commovente discorso di Jodie Foster (Zero dark thirty) che nel ringraziare per il raggiungimento di questo traguardo ha emozionato diversi spettatori. 

Manuel Giannantonio

14 gennaio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook