Natale 2012, attenti alle contraffazioni: arrivano i vademecum del Ministero dello Sviluppo Economico

Torino. Il Natale sta entrando nel pieno dei preparativi e come ogni anno le forze dell’ordine stanno intensificando i controlli, in tutti i settori, per evitare che il fenomeno della contraffazione, pericoloso per economia e salute, possa continuare, come un fungo, ad invadere il nostro paese. Proprio quest’oggi un maxi sequestro di giocattoli contraffatti ed addobbi pericolosi è stato effettuato dalla guardia di finanza nel capoluogo piemontese dove sono stati sequestrati circa 172mila articoli, tutti provenienti da un negozio gestito da cinesi.

Il titolare dell’esercizio commerciale è stato denunciato. Fra i materiali sequestrati stamani giocattoli, decorazioni elettriche per alberi di natale e presepi che recavano marchi contraffatti, ovvero difformi dalla normativa in materia di marcatura “CE”.

Questo non è che l’ultimo capitolo di un’operazione, chiamata “Aurora Orientale”, cominciata dagli uomini della guardia di finanza a settembre dello scorso anno proprio a Torino (nel quartiere Aurora) e che fin ora ha portato al sequestro di oltre 300 mila articoli pericolosi per la salute o contraffatti.

Ricordiamo che il fenomeno della contraffazione non riguarda solo questi prodotti ma anche altri che possono esser ancor più nocivi per la nostra salute come ad esempio quelli alimentari. Difatti secondo la Coldiretti il giro di affari della sola contraffazione alimentare in Italia è stimato intorno ai 1,1 miliardi di euro ed i rischi di acquistarli aumentano proprio nei periodi di festa.

Durante la ricerca dei regali e dei prodotti per cenoni e pranzi sarà dunque importante stare molto attenti, per facilitare gli italiani in questo compito vi sono molti utili consigli che possono esser trovati sul web con estrema facilità, fra questi il più importante è sicuramente l’iniziativa Io non voglio il falso, si tratta di un’informativa che il Ministero dello Sviluppo Economico e le Associazioni dei Consumatori (tra queste Acu, Adiconsum, Adoc, Assoutenti, Codici, Federconsumatori, Movimento Consumatori e Movimento Difesa del Cittadino) hanno lanciato agli italiani per abbattere il fenomeno della falsificazione: una serie di vademecum sul tema della contraffazione utili per indirizzare i cittadini a non acquistare prodotti pericolosi per salute. Il progetto è stato promosso dal Dipartimento per l’impresa e l’internazionalizzazione, Direzione generale per la lotta alla contraffazione.

Questa campagna non ha il solo scopo di sensibilizzare i consumatori sull’illegalità della contraffazione e quindi evitare l’acquisto di prodotti contraffatti e ma di far comprendere appieno la grande pericolosità derivante dall’acquisto di tali prodotti.

Inoltre, cosa ancor più importante in questi tempi di crisi, “Io non voglio il falso” oltre ad essere una campagna di sensibilizzazione per la tutela del consumatore, è anche una campagna per la salvaguardia delle imprese italiane e dei posti di lavoro in quanto sostenere il commercio legale è un modo in più per combattere l’illegalità.
Sul sito del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) è possibile trovare i vademecum completi, questi riguardano la contraffazione di: abbigliamento, alimentari, cosmetici, giocattoli e pezzi di ricambio.

Sicuramente saranno utili per meglio orientarsi in vista delle imminenti spese natalizie e fare un regalo anche all’Italia ed agli italiani.

 

Enrico Ferdinandi

13 dicembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook