Scoperta una nuova Terra

Scoperta una nuova Terra

68b00b524a50238853b49fb11ae6d92d

“E’ il pianeta ‘gemello’ piu’ vicino alla terra, una sorta di cugino più anziano, osservato dal telescopio Keplero”. Questo è stato lo storico annuncio di John Grunsfeld, membro della Nasa, dopo la sensazionale di un pianeta molto simile al nostro. La possibile ‘nuova Terra’ e’ stata chiamata “Kepler 452B”. “Gli anni su Kepler 452B sono della stessa lunghezza che qui sulla Terra – ha spiegato Jon Jenkins, capo analista dei dati provenienti dal telescopio della Nasa – ed ha trascorso miliardi di anni intorno la zona ‘abitabile’ della sua stella. Il che significa che potrebbe aver ospitato vita sulla sua superficie ad un certo punto, o potrebbe ospitarla ora”. “Kepler 452B – hanno spiegato ancora gli esperti – ha un’eta’ di 6 miliardi di anni e riceve il 10% in piu’ di energia dalla sua stella rispetto alla Terra”. La sua dimensione e’ compatibile con quella della Terra – ossia una volta e mezza il nostro globo – ed il suo sistema solare anche”.

Ma secondo la Nasa ci sarebbero almeno un’altra dozzina di pianeti simili: “Sono pianeti candidati simili”, hanno spiegato gli esperti. Dodici -si legge in una nota – “hanno diametri più grandi di una-due volte la Terra e orbitano attorno alle loro stelle, simili al sole, nella zona abitabile. Nove di questi hanno hanno stelle simili in dimensione e temperatura al nostro sole. L’habitat potrebbe in teoria ospitare acqua e quindi la vita. Un nuovo telescopio che seguirà le orme del lavoro fatto da Kepler – ora in pensione – verrà lanciato nel 2017. Suo scopo sarà cercare “i pianeti più vicini” simili alla terra”.

Redazione

24 luglio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook