Milleproroghe in editoria

di Michel Emi Maritato

Nel maxiemendamento del governo al Milleproroghe il divieto di acquisto di giornali da parte di chi ha una posizione dominante nella tv verrebbe prorogato solo fino al 31 marzo, per cui decade dal primo aprile il divieto per chi possedere giornali di possedere anche tv e ciò ovviamente rappresenta un limite a tutela del pluralismo, destinato a scomparire tra cinque settimane. Una prospettiva non rosea per la libertà d’informazione.Fedele Confalonieri si schermisce:

«A noi non ce ne viene niente». A Mediaset, dice il suo presidente, non interessa il controllo del Corriere della Sera o di chissà quale altro giornale. «Tutte stupidaggini». Quali che siano le intenzioni dell’azienda controllata dalla famiglia del presidente del Consiglio, a meno di un intervento del presidente del Consiglio, dal primo aprile, cinque giorni dal processo a suo carico di fronte ai giudici di Milano, il divieto introdotto dalla legge Gasparri di incrocio fra proprietà di televisioni e giornali verrà meno.

 

FONTE lastampa.it

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook