Usa: campagna choc anti obesita’ infantile, rischio stigmatizzazione?

In Usa uno dei problemi legati alla salute più preoccupanti è quello legato all’obesità. Le cause della cattiva alimentazione, soprattutto dei giovani statunitensi, è dovuto ad una mancanza di educazione culinaria di fondo. È nata così la campagna Strong4life, un movimento creato dal Children’s Healthcare di Atlanta che ha lo scopo di sensibilizzare con immagini forti gli americani sull’importanza di una corretta alimentazione.

La foto di quest’articolo lascia ben capire il messaggio, se ciò non dovesse bastare basta leggere slogan come questi: “Ha gli occhi e il sorriso del padre e probabilmente anche il suo diabete”; oppure “i bambini paffuti potrebbero non sopravvivere ai loro genitori”.
Critiche alla campagna sono arrivate da numerosi giornali ma il commento che più sta facendo discutere è quello di Alan Guttmacher, del National Institutes of Health, per il quale l’iniziativa “comporta un forte rischio di stigma”.
La paura è che si possano “ghettizzare” gli obesi. Si potrebbe fare lo stesso discorso con gli slogan sui pacchetti di sigarette?

Voi cosa ne pensate? Date una vostra opinione scrivendo @2duerighe su Twitter.

E.F.

13 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook