Primo Euro-vertice del 2012 per trovare accordo sul patto di bilancio

Quello odierno è il primo vertice dell’Unione Europea del 2012, durante il quale i capi di stato e di governo dei 27 paesi membri si riuniranno in via informale a Bruxelles (presumibilmente dalle 15 alle 19) per discutere su alcuni punti chiavi da affrontare nell’anno che è appena incominciato. Le questioni più “calde” saranno quelle legate alla crescita ed all’occupazione, soprattutto quella giovanile.

Fonti europee hanno evidenziato di come sia, in questo momento di crisi, importante focalizzare l’attenzione sulla crescita e la creazione di posti di lavoro potenziando il mercato interno e di rafforzare il sostegno alle piccole e medie imprese.
Prima dell’euro-vertice vi sarà un incontro informale fra Monti, la Merkel e Sarkozy. Proprio ieri il presidente francese aveva affermato che fin ora: “Monti ha approvato misure forti e giuste”, lo stesso Sarkozy in questi giorni in Francia con il suo governo si è trovato ad approvare misure speculari a quelle attuate in Italia.
Punto fondamentale del vertice di quest’oggi sarà il Patto di Bilancio che soprattutto potrebbe costituire un primo passo per un definitiva uscita dalla crisi della zona euro. Molto importante il fatto che in queste settimane, per la prima volta nella storia dell’Unione Europea, l’Italia ha cercato di dare un contributo attivo, ricoprendo di fatto il ruolo di apripista, per far si che nel documento finale che oggi sarà approvato si cominci a parlare in modo concreto di maggiore apertura, concorrenza e competitività del mercato unico europeo, considerato dal premier inglese Cameron il vero tallone d’Achille dell’Unione.

Virginio Sapio

30 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook