Ebola: esplode il prezzo del cacao, sotto la minaccia del il virus tra i lavoratori stagionali

Ebola: esplode il prezzo del cacao, sotto la minaccia del il virus tra i lavoratori stagionali

Cacao-minaccia-ebolaIl cioccolato è a rischio perchè il prezzo del cacao è alle stelle, dopo che la diffusione del virus Ebola arriva a colpire la Costa d’Avorio, maggiore produttore di cacao al mondo, nonostante non abbia ancora registrato alcun caso, ma ha pero da tempo chiuso le sue frontiere con i vicini Liberia e Guinea, da dove normalmente arrivarono molti lavoratori stagionali. A motivo di ciò il raccolto è rischio.

La Costa d’Avorio produce in media circa 1,6 milioni di tonnellate di cacao l’anno, il 33 per cento del totale nel mondo, e il contraccolpo sui prezzi si è già fatto sentire, mentre le maggiori aziende internazionali del settore si stanno organizzando per raccogliere fondi da donare in aiuti per combattere e prevenire il virus.

Ancora una volta, la questione dell’aumento improvviso dei prezzi delle materie prime e delle derrate alimentari, comporta inevitabili conseguenze per i consumatori. Da una media tra i 2’000 e 2’700 dollari per tonnellata, hanno raggiunto i 3’400 dollari, stabilizzandosi attorno a 3.100 dollari, anche a causa delle speculazioni senza controllo che si verificano nei mercati globali sui quali, viene dimostrata l’assenza di qualsiasi regola che possa calmierare le fluttuazione

Redazione
13 ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook