Fare affari sul web

Fare affari sul web

tecnologiaÈ ormai sotto gli occhi di tutti, in poco tempo e con una forte accelerazione negli ultimi anni, il web ha rivoluzionato le nostre vite e le opportunità offerte dalla rete hanno modificato le abitudini di moltissime persone in diverse sfere della quotidianità. Basta pensare a quanto è accaduto nel mondo dell’informazione, che si è profondamente modificato, o in quello del lavoro, dove la diffusione della rete ha aperto nuovi scenari e nuove possibilità di impiego e di guadagno.

Internet è diventato infatti il regno delle nuove imprese, o meglio delle start-up, termine ormai entrato nel linguaggio corrente, e il mezzo attraverso cui sviluppare grandi progetti a partire da piccole idee e investimenti contenuti. Pensiamo al successo di Spotify o Dropbox, strumenti ormai indispensabili per milioni di utenti, progettati per rispondere all’imperante necessità della fruizione e della condivisione di contenuti digitali.

Un altro fronte vincente per le start-up è quello della vendita di prodotti online, ovvero l’e-commerce, la nuova frontiera dello shopping selvaggio. Cosa c’è di più pratico che acquistare qualsiasi tipo di prodotto comodamente seduti sul divano di casa con un click, oppure mentre si viaggia in metropolitana con una leggera pressione del dito sullo smartphone? Oggi, grazie alla rete e ai nuovi modelli distributivi ad essa collegati, nel giro di qualche giorno si può ricevere direttamente a casa propria tutto ciò che si desidera, risparmiando tempo e denaro, e guadagnando in comodità. Quasi tutte le catene di negozi o le singole boutique si sono adeguate alle dinamiche del commercio virtuale e si sono dotate di store online. Ma la nuova frontiera dell’e-commerce è rappresentata oggi dai portali che, per chi non è troppo avvezzo al linguaggio del web, potremmo descrivere come immensi negozi che contengono al loro interno prodotti di molti negozi diversi. I vantaggi sono evidenti, in un unico luogo di possono trovare articoli delle più svariate marche, catalogati, per facilitarne la ricerca, per tipologia di merce o ordinati per prezzo. Ma l’aspetto più interessante per il consumatore, e il motivo che rende tali portali attività di successo è sicuramente il risparmio economico.

Sebbene i numeri del commercio online in Italia non siano ancora paragonabili a quelli di altre parti del mondo, come gli Stati Uniti, l’e-commerce sta registrando una crescita costante, riscuotendo sempre più consensi soprattutto tra il pubblico femminile, particolarmente sensibile al tema abbigliamento e arredamento e ormai frequentatore assiduo di portali specializzati in questi settori.

Ed è proprio con l’idea di rispondere alle nuove esigenze e alle nuove modalità di consumo 2.0 che nuove start-up o imprese come ad esempio Zalando e ShopAlike, fanno il loro ingresso nel commercio online e vincono a mani basse nella concorrenza ai negozi tradizionali, offrendo ai consumatori il vantaggio indiscutibile del risparmio, requisito fondamentale in tempi di crisi economica. Ecco che in un attimo possiamo trovare prodotti scontati addirittura del 90% (talvolta anche con la spedizione inclusa!) e pagare così 60€ giacche del valore di 600 o pantaloni a 15€, e il tutto a portata di click nella stessa pagina. Dov’è il trucco? Non c’è, il sistema su cui si basa ShopAlike, ad esempio, non fa altro che prendere in considerazione i prezzi più bassi o gli sconti maggiori su ogni prodotti ed elencarli.

Un principio molto semplice, quindi, ma incredibilmente potente. Il portale diventa un vero e proprio eldorado per gli internauti, per i cacciatori del risparmio e per chi, sommerso dallo studio o dal lavoro si ritrova senza mai un attimo di tempo per potere uscire ed acquistare quelle scarpe e quel vestito tanto desiderato.Una comoda alternativa che può diventare la normalità per tanti.

La ricerca alle start-up più belle, pratiche ed innovative che il web ci offre continua. Ne avete altre da proporre? Segnalatele nei commenti!

di Redazione

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook