Greenpeace in azione a Palazzo Chigi

Attivisti di Greenpeace in azione a Roma per chiedere maggiori attenzioni sulle politiche ambientali da parte del Governo.

All’alba gli attivisti di Greenpeace sono entrati in azione davanti a Palazzo Chigi. Alcuni militanti hanno esposto uno striscione dove capeggiava la scritta “Il clima cambia. La politica deve cambiare”. Inoltre in alcuni lampioni sono stati affissi altri striscioni di dimensioni ridotte con la scritta “A Durban salviamo il clima”.

Obiettivo dell’iniziativa, è quello di sensibilizzare il nuovo ministro dell’ambiente Corrado Clini sulle politiche di tutela dell’ambiente. In una situazione particolarmente allarmante per il paese, che negli ultimi due mesi ha fatto i conti, con due disastrose alluvioni.
“Quest’autunno la nostra penisola è stata martoriata, da Nord a Sud, da una serie di tragiche alluvioni che hanno causato la morte di decine di persone e miliardi di euro di danni. Questi sono chiari segnali che i cambiamenti climatici stanno avendo un effetto sempre più grave alle nostre latitudini e sul nostro Paese. Questi sono i segnali che la politica deve ascoltare.” dichiara Salvatore Barbera, responsabile della campagna Clima e Energia di Greenpeace Italia.
Il ministro Clini sarà il rappresentante della delegazione italiana presente a Durban. La città africana è la sede dove è in corso la conferenza mondiale sul clima promossa dalle Nazioni Unite. Tra le tante tematiche sotto la lente d’ingrandimento anche il protocollo di Kyoto che scadrà nel 2012. Il protocollo entrato in vigore nel 2005, attualmente è l’unico documento vincolante (per i paesi che l’ hanno ratificato) sulle riduzioni delle emissioni nell’aria.

di Dario de Luca

6 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook