Torino: lezioni di buon vicinato

Torino: lezioni di buon vicinato

TorinoL’Italia si sa è la patria del diritto, erede com’è dello ius romanum ma gli italiani sembrano essere molto litigiosi e forse per questo ci sono tanti avvocati in giro e le cause soprattutto quelle civili sono tante, veramente troppe.

Tra queste quelle condominiali hanno un bel primato: sono 2 milioni all’anno i contenziosi tra condomini: dispettucci, gelosie, intolleranze varie. Le riunioni condominiali diventano veri e propri campi di battaglia! Il dato proviene dal Codacons, da un’indagine condotta lo scorso marzo e confermata anche dall’Anaci,  (Associazione Italiana Amministratori) che addirittura paventa una crescita costante e repentina del fenomeno.

Per fortuna solo una parte dei litigi finisce in Tribunale e molte controversie trovano una soluzione pacifica davanti al giudicedi pace. Non mancano però anche situazioni che degenerano e, ahimè, entrano di diritto nella cronaca nera.

Così a Torino si gioca sulla prevenzione!  Per evitare le beghe condominali i vigili della Polizia Municipale terranno lezioni da due ore di “buon vicinato” nelle case popolari dell’Atc. 

Si rammenteranno le regole base della convivenza civile come quella di non passare l’aspirapolvere nelle ore del riposino quotidiano o di non accendere lo stereo di notte e varie e d eventuali come la  spazzatura fuori dal cassonetto, parcheggi occupati, cane a spasso senza guinzaglio.

Il prossimo 7 giugno poi una grande festa, battezzata la Festa dei Vicini, promossa dal 2003 dall’associazione European Neighbour’s Day, a cui Torino aderisce ogni anno, concluderà il corso.

Speriamo tutti promossi…

Cristian Cavacchioli
10 maggio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook