Il Censis lancia l’allarme: i 10 italiani più ricchi hanno quanto 500mila famiglie operaie

Il Censis lancia l’allarme: i 10 italiani più ricchi hanno quanto 500mila famiglie operaie

paperonNel bel paese le diseguaglianze sociali crescono e sono sempre più marcate.

Questa la fotografia scattata dal Censis che reso noti i suoi dati impietosi e preccupanti: 10 uomini sono i più ricchi d’Italia e dispongono di un capitale di circa 75 miliardi di euro, pari a quello di quasi 500mila famiglie operaie messe insieme.

Poi 2mila italiani ricchissimi   (lo 0,003% della popolazione italiana) sono soci del club mondiale dei paperon de’ paperoni e possiedono un patrimonio complessivo superiore a 169 miliardi di euro (quello 4,5% della popolazione totale), escluso il valore degli immobili.

La crisi economica poi non ha fatto altro che aumentare la forbice, le distanze tra le ricchezze ad esempio di un dirigente (+5,56 volte) e quello di un operaio (- 4,5 a quello di un libero professionista).

La litania delle percentuali del Censis continua: sono a repentaglio di finire in povertà il 33,3% dei residenti nel Sud, il 10,7% di quelli del Nord , il 15,5%degli abitanti del Centro. I residenti del Sud poi rischiano di essere indebitati molto di più di quelli del Nord (quasi il doppio di probabilità) e se la lieta nascita di un primogenito fa aumentare tale eventualità, la venuta al mondo di un secondo o terzo figlio fa duplicare e triplicare tale possibilità.

Quadro inquietante che dimostra come le iniquità sociali stanno mettendo in pericolo la compattezza sociale che si va sfaldando e che la povertà tocca anche i ceti medi. povertà tocca ormai anche i ceti medi. La povertà tocca ormai anche i ceti medi.

Cristian Cavacchioli
6 maggio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook