60 docenti di matematica made in china per liceali inglesi

60 docenti di matematica made in china per liceali inglesi

docenti-matematicaSos…l’Inghilterra lancia una richiesta di aiuto alla Cina.

E sì. Gli allievi britannici sembrano proprio essere debolucci in matematica e così il Ministero dell’Istruzione è corso ai ripari invitando una sessantina di docenti di Shangai per impartire lezioni di matematica a liceali britannici che avranno così la possibilità di carpire i metodi e i segreti dei loro coetanei orientali.

Gli scolari cinesi, infatti, risultano essere i primi della classe. Dall’indagine dossier Ocse Pisa 2012 è emerso che gli studenti di Shangai meritano il primo posto assoluto in classifica con 613 punti (55% degli studenti è a livelli eccellenti) davanti a Singapore, Hong Kong e Giappone. La Gran Bretagna,invece, si attesta solo alla 26mo posto.

I brillanti docenti di matematica che ho visto a Shangai e in altre città cinesi ha rafforzato la mia convinzione che si può imparare da loro”: questo il commento del sottosegretario all’Istruzione Elizabeth Truss, persuasa che con l’arrivo dei maestri made in China, le cose sono destinate a cambiare.

Se la Gran Bretagna piange, l’Italia non ride da questo punto di vista!

Gli allievi del Bel Paese si sono piazzati a metà classica, al 32 ma posizione, in effettivo recupero rispetto al 2003. Meglio i ragazzi del Trentino, Veneto e Friuli Venezia Giulia; in fondo alla classifica i coetanei sardi e siciliani.

La matematica in casa nostra resta, tuttavia, un vero proprio incubo per un liceale su due. Forse non rimane altro al nostro ministro della Pubblica Istruzione, Stefania Giannini, che imitare la sua collega inglese…

Cristian Cavacchioli
13 marzo 2014

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook