Allarme meteo: ondata di maltempo su tutta la penisola, isole comprese. Neve in pianura

Allarme meteo: ondata di maltempo su tutta la penisola, isole comprese. Neve in pianura

allarme-meteoUna nuova fase di maltempo si sta abbattendo su tutta Italia. Ci saranno forti piogge sulla Liguria e neve anche in pianura. Le temperature saranno in diminuizione tra fine mese e febbraio e la Protezione Civile è stata , allertata per il rischio alluvioni nelle zone più critiche del territorio. La neve sarà abbondante sulle Dolomiti venete e su tutti i comprensori sciistici, da Cortina, ad Arabba fino alla Valcomelico

Dopo l’ampio soleggiamento al centro-sud, le nubi sono arrivate abbondanti al Nord, con aumento delle nubi a partire dall’alto Tirreno, che provocheranno pioggie diffuse in Toscana e nel Nordovest, specie sulla Liguria. Durante la notte poi in arrivo un ulteriore peggioramento al Nord con piogge sempre più intense, sempre più marcate sulla Liguria, basso Piemonte e nella notte anche neve al sopra gli 800 metri.

Le pioggie già da domani si estenderanno anche al Trentino, al Centro-nord Veneto, al Friuli Venezia Giulia e all’Emilia, basso Veneto e Romagna. Neve dal pomeriggio e verso sera sopra i 600/800 metri. La neve darà la sua comparsa anche sull’Appennino ligure-emiliano sopra i 1100/1200 metri, mentre le temperature sarannonstazionarie con massime previste tra 6 e 10° in pianura, fino a 12° sulle coste liguri; minime tra 2 e 3° sulle pianure interne, ma diffusamente sotto lo zero nelle valli alpine.

Riguado il CENTRO, i cieli saranno nuvolosi sulla Toscana con tendenza a locali piogge, via via più intense. Nubi anche su Umbria, Marche e centro-nord. Sulla Sardegna invece qualche addensamento nuvoloso ma senza piogge. Le temperature si manterranno stazionarie le massime, con valori fino a 13° in pianura, minime stazionarie o in leggero calo comprese tra 3 e 5°.

Al SUD migliora il tempo si manterrà prevalentemente soleggiamento ovunque, salvo poche nubi sparse e qualche foschia e nebbia mattutina, soprattutto sulle aree interne campane. Temperature massime fino a 13/14° in pianura, localmente punte fino a 16° in Sicilia; minime in calo e previste tra 5 e 7° in pianura.

Domani venerdì 17 la perturbazione numero 5 avrà portato la sua nuvolosità su tutta l’Italia, con cieli in prevalenza coperti su tutte le regioni. Le piogge cadranno invece solo al Centro-Nord, ad eccezione delle coste marchigiane ed abruzzesi e saranno intense sul Levante Ligure, Toscana e Friuli. Attenuazione delle precipitazioni sul Piemonte ed in serata su tutte le regioni. Nevicate sulle Alpi a quote per lo più comprese tra 700 e 1000m e sull’Appennino centro-settentrionale oltre i 1500-1700m. Venti da moderati a forti meridionali, di libeccio lungo le coste tirreniche e di scirocco lungo quelle adriatiche. Temperature massime previste: Nord 4-9 °C (fino a 12-14 °C in Liguria), Centro 11-15 °C, Sud ed Isole 13-18 °C.

Nei prossini giorni poi, specie nel fine settimana il tempo continuerà ad essere perturbato. In particolare, sabato 18 un nuovo impulso di aria instabile proveniente dal Mediterraneo occidentale riporterà le piogge al Nord ed in Toscana e domenica 19 la risalita di nuvolosità dal Nord Africa farà peggiorare il tempo anche al Centro-Sud, con piogge su quasi tutta la penisola e nevicate sulle Dolomiti venete.

 Redazione
16 gennaio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook