Spider Truman: riduzione spese parlamentari sono briciole. Caruso taci!

di Enrico Ferdinandi

F. CarusoLa vicenda che vede protagonista il precario rivelatore dei segreti della casta di Montecitorio continua. Così Spider Truman dopo aver smentito di esser il protagonista del video nel quale un emulatore (tale Gianfranco Mascia) si dichiarava pronto a nuove rivelazioni, torna a smentire direttamente dal web la notizia che vedeva Francesco Caruso come il vero Rivelatore dei segreti della casta. Nella giornata di ieri molta attenzione è difatti stata posta alla notizia della svelata identità di Spider Truman, molti si erano convinti che fosse proprio Francesco Caruso, l’ex deputato che ha affermato di conoscere e di avere aiutato il vero Spider Truman nelle sue imprese rivelatorie.

Così dalla sua pagina di Facebook il vero, ma pur sempre anonimo, Spider Truman scrive: Caro Francesco, certamente è vero quello che scrivi sulla mia ignoranza telematica ma è anche vero che nemmeno tu sei proprio un genio, visto che sono risaliti a te in pochi giorni. Ora mi raccomando: taci!”.

 

Intanto per oggi erano previste delle nuove rivelazioni, una è quella del conto corrente privilegiato al quale possono accedere deputati, senatori, collaboratori e amici che prevede spese pari a zero e tassi di interessi che Spider Truman definisce “Stratosferici”. Ma il rivelatore italiano non si ferma qui e commenta anche la notizia della riduzione delle spese parlamentari approvato ieri dall’ufficio di presidenza di Montecitorio e che prevede tagli per 110 milioni di euro nei prossimi tre anni, dichiarando che: “Sono briciole che non intaccano minimamente i loro privilegi, i loro stipendi, le loro indennità”.

Come dire che la strada da fare è ancora molta, e Spider Truman oltre a combattere contro i privilegi della casta si trova a contrastare anche gli emuli.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook