Preraffaelliti Amore e Desiderio a Palazzo Reale, Milano

Preraffaelliti Amore e Desiderio a Palazzo Reale, Milano
Ofelia, di John Millais, alla mostra Preraffaelliti, Amore e Desiderio

Preraffaelliti Amore e Desiderio, è la mostra a Palazzo Reale, a Milano, dal 19 giugno al 6 ottobre 2019, un’emozione da vivere e da attraversare, di sala in sala, di tela in tela. Le 80 opere esposte, provenienti dalla Tate Gallery di Londra, restituiscono infatti tutta la poetica dei Preraffaelliti, Amore e Desiderio di questo movimento dallo spirito rivoluzionario, fondato a Londra nel 1848 mentre l’ Europa vive “la primavera dei popoli”.

I moti del 1830-31 hanno infatti disatteso aspettative di libertà e indipendenza. Per questo si torna a combattere e questa volta, non solo per una libertà politica soffocata dalle monarchie, ma anche per un’uguaglianza sociale ed economica, urgente dopo la crisi economica del 1846 che ha accentuato il divario tra le classi.

La Confraternita dei Preraffaelliti si forma in questo contesto di fermento e rinnovamento. Il fondatore, Dante Gabriel Rossetti è figlio di un intellettuale carbonaro, scappato in Inghilterra. Sarà lui, pittore e poeta, insieme a colleghi della Royal Academy, John Everett Millais e Edward Burne-Jones a condannare l’accademismo sterile, le tecniche pittoriche antiche e i canoni di bellezza e armonia che Raffaello aveva offerto. “Condanniamo lo sdegno per la semplicità e la verità, le pose pompose degli apostoli e l’attitudine del Cristo, cosi lontane dalla vera spiritualità” scrivono a proposito della Trasfigurazione di Raffaello.

L’arte per loro, dopo Raffaello, si è corrotta. Per questo il gruppo, che si allarga poi a 7, come una piccola setta, ricerca la fedeltà per la natura e quindi il lavoro en plein air; immortala temi preraffaelliti, quindi di epoca medievale che modernizza con tecniche pittoriche innovative; ricerca soggetti tratti dalla vita moderna, carichi di realismo ed introspezione psicologica. Nella loro arte, che tocca poesia, design e musica, ritornano miti, leggende e soggetti biblici.

Le donne, che pur non possono partecipare alla confraternita, sono viste, ora che comincia la loro prima, lenta emancipazione, come forze potenti, misteriose e incantatrici. La femme fatale, fatale a se e agli altri.

Preraffaelliti Amore e Desiderio colpisce perchè in alcune tele si ritrovano, in nuce, elementi che si svilupperanno in seguito: simbolismo e stile liberty.

Troverete opere icone dei Preraffaelliti: dall’Ofelia di Millais alle affascinanti donne dai capelli rossi (L’amata, Aurelia. L’amante di Fazio) e alle scene medioevali di Dante Gabriel Rossetti come Il sogno di Dante alla morte di Beatrice, fino a evocazioni fantastiche come l’incantato incedere sul fiume di Lady of Shalott di John William Waterhouse.

Preraffaelliti Amore e Desiderio è articolata in sezioni tematiche per meglio esplorare gli ideali del movimento, apprezzare gli stili dei singoli artisti e cogliere i rapporti tra le cosiddette arti maggiori con le arti applicate, investite negli stessi anni dal soffio rinnovatore degli Arts and Crafts di William Morris.

La mostra “Preraffaelliti. Amore e desiderio”, promossa e prodotta dal Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e 24 ORE Cultura-Gruppo 24 ORE è organizzata in collaborazione con Tate e curata da Carol Jacobi, Curator of British Art, 1850 – 1915 di Tate Britain. Inoltre si avvale del contributo scientifico di Maria Teresa Benedetti, in relazione al rapporto dei Preraffaelliti con l’ Italia. 

 

Preraffaelliti. Amore e Desiderio

UNA MOSTRA Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale, 24 ORE Cultura

A CURA DI Carol Jacobi IN COLLABORAZIONE CON Tate

CONTRIBUTO SCIENTIFICO Maria Teresa Benedetti

ALLESTIMENTO Cesare Mari, PANSTUDIO architetti associati

CON IL SOSTEGNO DI Rinascente

TRAVEL PARTNER Trenitalia Ferrovie dello Stato, Trenord

SPONSOR TECNICI ATM, COOP

BIGLIETTERIA Ticket 24 Ore

AUDIOGUIDE Antenna

DIDATTICA 24 ORE Cultura

SEDE Palazzo Reale, Piazza del Duomo 12, Milano (sale piano terra, vedi piantina)

PERIODO DI APERTURA

19 giugno 2019 – 06 ottobre 2019

(Inaugurazione 18 giugno 2019)

ORARI MOSTRA

Lunedì 14,30 – 19,30

Martedì – mercoledì – venerdì – domenica 9,30 – 19,30

Giovedì – sabato 9,30 – 22,30

La biglietteria chiude un’ora prima (ultimo ingresso)

APERTURE O CHIUSURE STRAORDINARIE

Giovedì 15 agosto (Ferragosto), 9.30 – 22.30

PREZZI

INGRESSO SINGOLO INTERO: Audioguida gratuita 14,00 €

INGRESSO SINGOLO RIDOTTO: 12 o 8 €

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook