UE: Premio Nobel per la pace devoluto ai “bambini della guerra“

L’Unione Europea ha annunciato mercoledì 14 novembre che verserà l’ammontare dell’assegno ricevuto per il Premio Nobel per la pace, circa 927.000 euro, a progetti che mirano ad aiutare i bambini, speranza e avvenire, vittime dei conflitti presenti e passati come dichiarato dal Presidente della Commissione Europea Josè Manuel Barroso in un comunicato stampa.

 

In seguito ad un accordo tra Manuel Barroso, il Presidente del Consiglio europeo, Herman Von Rompuy e il Presidente del Parlamento Europeo Martin Schultz, i soldi del Nobel saranno devoluti ai fondi “EU Nobel Prize Children’s Project’s”, in favore dei bambini vittime dei conflitti armati.

Il Premio Nobel per la Pace che sarà consegnato ufficialmente a Oslo il 10 dicembre nelle mani di questi tre dirigenti europei è stato attribuito il 12 ottobre all’Unione europea per aver “promosso la Pace, la riconciliazione, la democrazia e i diritti dell’uomo in Europa” da più di sei decenni. Il premio consiste in un diploma, una medaglia d’oro e un assegno di 8 milioni di corone svedesi (circa 927.000 euro)

Manuel Giannantonio

14 novembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook