Milano: grande successo il concerto di Capodanno in Piazza Duomo

Milano: grande successo il concerto di Capodanno in Piazza Duomo

Concerto-capodano-milanoErano in 80 mila questa notte in Piazza del Duomo per il concerto dei Motel Connection e degli Elio e le storie Tese, realizzato in collaborazione con Expo 2015 e con il sostegno
di Eni e Samsung.
La vicesindaco Ada Lucia De Cesaris, ha dichiarato: “Ieri sera la piazza è stata veramente emozionante: era piena di giovani, anziani e tante famiglie che hanno festeggiato insieme il nuovo anno. Milano ha dimostrato, ancora una volta, di essere una città viva e pronta a condividere la festa e la gioia con tutti”.
L’assessore alla Cultura Filippo Del Corno si è detto soddisfatto per come si è svolta la serata di ieri, spiegando come “la scelta di tornare in piazza Duomo per il concerto di fine anno si è rivelata la più giusta, sottolineando la correttezza di tutti i partecipanti, che si sono divertiti ed hanno festeggiato nel massimo rispetto di tutti”.
L’assessore alla Sicurezza e Polizia locale Marco Granelli, in merito ha detto: “Ringrazio gli agenti della Polizia locale, i tanti volontari delle associazioni e quelli della Protezione civile, le Forze dell’Ordine, AMSA, il 118, i Vigili del Fuoco per aver garantito la sicurezza della piazza, che quest’anno ha attratto molte famiglie con bambini”, precisando come “Grandi eventi come questo sono sempre delicati, ma il lavoro di collaborazione messo in campo ha fatto sì che tutti potessero vivere una serata serena”.
La piazza era presidiata da Polizia di Stato, Carabinieri e Vigili del Fuoco, la piazza, oltre che da 100 ufficiali e agenti della Polizia locale e 40 volontari della Protezione civile, a cui si sono uniti circa 60 operatori di associazioni che rappresentano anche le comunità straniere di Milano.
Piazza-duomo-Milano-capodannoIn piazza era pure presente un presidio sanitario del 118 con personale medico dedicato (10 posti letto, 1 medico, 2 infermieri e 3 tecnici), 10 ambulanze e 30 soccorritori.
Il presidio della piazza fin dal mattino e la chiusura dei varchi alle 17 hanno dissuaso i venditori abusivi tanto da non rendere necessari eventuali allontanamenti.
Nel corso della serata sono state inoltre sequestrate 4 mila bottiglie di alcolici e 1.500 tra botti, petardi e fuochi d’artificio. Gli accessi al presidio sanitario sono stati 54, un dato dimezzato rispetto a quello degli anni precedenti quando erano circa 100-120. Le persone sono state medicate sul posto per lievi malori o svenimenti. In 17, dopo la mezzanotte e la chiusura del concerto, sono stati trasportati negli ospedali in Codice verde.
De Cesaris, Del Corno e Granelli, in merito all’incidente accaduto a Niguarda, si sono detti “ dispiaciuti e rattristati” per i due bambini rimasti feriti per lo scoppio di un petardo dove, uno in particolare, ha riportato gravissime lesioni a una mano con l’amputazione delle dita. Un episodio molto spiacevole che ci ricorda come a farne le spese dell’uso di botti pericolosi, siano soprattutto i più piccoli.

Redazione Milano
1 gennaio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook