Il Milan batte la Roma e rilancia i suoi sogni d’Europa.

Il Milan batte la Roma e rilancia i suoi sogni d’Europa.

Il Milan sbanca l’Olimpico battendo la Roma due a zero e rientrando di fatto nella lotta per il quarto posto. Malissimo la squadra di Di Francesco, che sembra esser di nuovo ripiombata in quella situazione di completa stasi tecnica, in perenne difficoltà nell’impostare il gioco. Lenta, macchinosa e senza fantasia la formazione giallorossa, incapace di creare seri problemi alla retroguardia milanista. Ci sarebbe da scrivere sulle lacune della Roma, tra l’altro ignorate bellamente durante il mercato di Gennaio, e su questo probabilmente si dovranno fare delle domande all’interno della dirigenza giallorossa, probabilmente artefice della campagna acquisti più incompleta in 6 anni di proprietà americana. Dall’altra parte il Milan, partito malissimo, che ora sembra aver intrapreso il giusto sentiero grazie alle correzioni apportate da Gattuso. Il lato umorale ha sicuramente influito all’interno dei 90 minuti: il Milan, complice l’ottimo periodo, ha saputo trarre vantaggio dall’estrema labilità della Roma, che appena subita la rete dello 0-1 si è disciolta come neve al sole, spaccata in due senza più un centrocampo.

Primo tempo brutto, squadre corte e lente, poche emozioni e ritmi bassissimi. È forse proprio la Roma che, durante i primi 45 minuti, ha creato qualche pericolo in più verso la porta di Donnarumma. Nel secondo tempo, invece, la rete che ha sbloccato il match lo ha indirizzato verso la sponda rossonera senza che la Roma riuscisse seriamente ad occupare l’area di rigore avversaria. L’inserimento di Dzeko al fianco di Schick ha provocato solamente confusione lì davanti e un serio problema numerico in mezzo al campo: l’uscita di Nainggolan a favore del bosniaco ha lasciato praterie a centrocampo, con il solo Strootman a difendere la propria linea difensiva. La rete del due a zero è solo una diretta conseguenza dell’inerzia che aveva preso la partita.

Con questo risultato il Milan accorcia a 6 punti la distanza dalla Roma, ora di nuovo quinta alle spalle di Lazio e Inter.

Meritano 2duerighe:

Calabria: rigenerato dalla cura Gattuso. Oggi trova anche la rete.

Di Francesco: in confusione.

Tabellino

ROMA – MILAN 0-2

MARCATORI: Cutrone 3’ st, Calabria 29’ st

ROMA (4-3-3): Alisson, Bruno Peres, Manolas, Fazio, Kolarov, Pellegrini, Strootman, Nainggolan, Under, Schick, Perotti. All. Di Francesco.

MILAN (4-3-3): Donnarumma, Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez, Kessie, Biglia, Bonaventura, Suso, Cutrone, Calhanoglu. All. Gattuso.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook