La Roma rischia ma vince: 5-2 al Benevento

La Roma rischia ma vince: 5-2 al Benevento

La Roma ne fa 5 al Benevento e trova la seconda vittoria consecutiva, dopo quella di Verona contro l’Hellas.

Al termine di una partita a tratti rocambolesca, la Roma fa valere il proprio peso specifico in fatto di tecnica individuale e ha la meglio di un Benevento gagliardo, molto più simile ad una squadra degna della Serie A. I ragazzi di De Zerbi hanno dato molto fastidio alla retroguardia della Roma, spesso sorpresa in velocità dagli avanti campani. Col passare del tempo, però, e in particolar modo nella ripresa, la Roma ha alzato il baricentro e la barriera eretta da Sandro è finita col crollare sotto gli inserimenti centrali di Perotti, aiutato magistralmente da un ottimo Under.

La gara si mette inaspettatamente in salita, visto che il Benevento passa in vantaggio dopo 7 minuti grazie al sinistro di Guilherme, al suo primo goal in Italia. Dopo qualche minuto di troppo di spaesamento, la Roma comincia lentamente a reagire, con l’Olimpico a condire una lenta reazione a suon di mugugni misti a cori d’incitamento. Al minuto 26 il Benevento si fa sorprendere su calcio piazzato: sul cross dalla trequarti svetta la testa di Fazio, lasciato inspiegabilmente solo all’interno dell’area di rigore. Il pareggio, però, spegne di nuovo la Roma, che rischia qualche imbarcata nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo.

Nella ripresa la musica cambia, il Benevento non riesce più a ripartire e a rimanere compatto in fase difensiva e finisce con l’allungarsi. Inevitabilmente la Roma ne approfitta e al quarto d’ora Dzeko sigla il vantaggio, tornando al goal dopo un periodo piuttosto complicato in fase realizzativa. Il raddoppio giallorosso sblocca la squadra e, su tutti, Under: il giovane turco, dopo aver trovato la prima rete in Italia nell’ultimo match di campionato contro l’Hellas Verona, trova la sua prima doppietta. Siglato il 4-1 i padroni di casa si addormentano e subiscono il 4-2 siglato da Brignola, prima che la partita venga definitivamente chiusa dal rigore segnato da Defrel, al suo primo centro in maglia giallorossa, con l’auspicio di tutto l’Olimpico che il giocatore francese possa essersi finalmente sbloccato.

La Roma con questo risultato sorpassa la Lazio e rimane ad un punto dall’Inter, salendo al quarto posto in classifica.

Tabellino

ROMA (4-2-3-1): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Gerson, Strootman; Under (37’ st De Rossi), Perotti (44’ st Schick), El Shaarawy (11’ st Defrel); Dzeko. A disposizione: Skorupski, Lobont, Juan Jesus, Bouah, Marcucci, Riccardi, Defrel. Allenatore: Di Francesco

BENEVENTO (4-3-3): Puggioni; Letizia (27’ st Sagna), Djimsiti, Costa, Venuti; Viola, Sandro, Djuricic (33’ st Del Pinto); Guilherme, Brignola, D’Alessandro (15’ st Lombardi). A disposizione: Brignoli, Tosca, Billong, Sagna, Memushaj, Del Pinto, Parigini, Lombardi, Iemmello, Diabatè, Coda, Gyamfi. Allenatore: De Zerbi

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo

MARCATORI: 7’ pt Guilherme (B), 26’ pt Fazio (R), 14’ st Dzeko (R), 17’ st e 30’ st Under (R), 31’ st Brignola (B), 45′ +2 st Defrel (R) su rig.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook