È 2-1 City all’Ethiad Stadium, al Napoli non basta il goal di Diawara nel finale  

È 2-1 City all’Ethiad Stadium, al Napoli non basta il goal di Diawara nel finale  

Il primo atto della sfida tra Guardiola e Sarri finisce in favore del primo. Tanti elogi, da entrambe le parti, alla vigilia. Poi sul campo è un’altra cosa. Il tecnico partenopeo voleva vedere i suoi sbeffeggiare lo squadrone di Manchester, invece, nel primo tempo, sono i Citizens che si prendono gioco dei napoletani. 2 a 0, firmato Sterling e Gabriel Jesus, e già al minuto 15 la partita sembra praticamente chiusa. Il secondo tempo vedrà il Napoli accennare una modesta reazione ma non basterà il goal di Diawara sul finale per pareggiare gli equilibri, complice anche un penalty sbagliato da Dries Mertens nel primo tempo che, magari, avrebbe riaperto i giochi.
STRAPOTERE CITY. Il primo tempo è un monologo City. Guardiola dà una lezione di calcio all’ “allievo” Sarri. 76%  di possesso palla (sul 24% Napoli) e due goal nei primi 15 minuti. Prima Sterling trafigge Reina al ‘9 con un tocco di sinistro dopo la respinta di Koulibaly e poi De Bruyne decide di fare il Messi servendo a Gabriel Jesus la palla del 2 a 0, con il brasiliano che è praticamente un cecchino in area di rigore. Ma non finisce qui. Al ’25 il belga, quello sponda City, colpisce una traversa dopo aver fatto partire un razzo da fuori area e, tre minuti dopo, Koulibaly slava i suoi dalla goleada con un intervento praticamente sulla linea dopo il tapin di un indemoniato Gabriel Jesus. Sul finale c’è l’occasione che può riaprire la partita: Albiol viene trascinato a terra da Walker e l’arbitro concede il penalty. Dagli undici metri va Mertens che però si lascia ipnotizzare da Ederson. Si chiudono così i primi ’45.
IL NAPOLI C’È. Lo spettacolo dell’Ethiad ci offre, nel secondo tempo, una trama diversa. È il Napoli che sta volta fa la partita o, almeno, ci prova. Con l’entrata di Allan, al posto dell’infortunato Insigne, il centrocampo azzurro acquista tutt’altra solidità e sventa benissimo le verticalizzazioni degli uomini di Guardiola. Il goal è nell’aria: Hamisk fallisce da pochi metri il tocco vincente che avrebbe riaperto la partita, complice il salvataggio miracolo di Stones. Ma bisognerà aspettare poco. Siamo al ’28(s.t.), Ghoulam con una penetrazione delle sue, entra in area e viene steso ingenuamente da Walker: è di nuovo calcio di rigore. Sta volta va Diawara che non sbaglia e porta i suoi sul 1-2. C’è ancora tempo per pareggiarla ma i tentativi partenopei sono troppo timidi per intimidire la retroguardia dei Citizens che palleggiano bene, schernendo i tentativi di pressing degli uomini di Sarri.
Abbiamo assistito comunque ad una bella partita che ha visto fronteggiassi due delle squadre che forse giocano il miglior calcio a livello europeo. I complimenti, infatti , non si sono risparmiati anche alla fine della partita. Resta il fatto che il Napoli dovrà cercare di fare meglio per qualificarsi vista la vittoria fuori casa dello Shaktar ai danni del Feyenoord, per non far compromettere la sua qualificazione. Ora, l’attenzione si sposta al campionato, che vedrà arrivare l’Inter, in un momento di forma eccezionale.
Meritano 2duerighe 
  Ederson: portiere alla Guardiola. Piedi buoni si, ma non male neanche sotto porta. Para il rigore a Mertens, che avrebbe riaperto la partita e compie anche alcuni interventi importanti. Sicuro.
  Hysaj: male, malissimo il terzino albanese. Nel primo tempo viene praticamente rimbambito dalle continue incursioni di Silva e Sterling. Forse, a questi livelli, soffre ancora un pò.
Tabellino
MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Otamendi, Stones, Delph; De Bruyne, Fernandinho, David Silva (dal 31′ s.t. Gundogan); Sterling (dal 25′ s.t. Bernardo Silva), Jesus (dal 42′ s.t. Danilo), Sané. (Bravo, Mangala, Touré, Aguero). All. Guardiola.
NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj (dal 25′ s.t. Maggio), Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Diawara, Hamsik (dal 33′ s.t. Ounas); Callejon, Mertens, Insigne (dal 12′ s.t. Allan). (Sepe, Maksimovic, Jorginho, Rog). All. Sarri.
MARCATORI: Sterling (M) al 9′, Jesus (M) al 13′ p.t.; Diawara (N) su rigore al 28′ s.t.
ARBITRO: Lahoz (Spa).
AMMONITI: De Bruyne (M), Walker (M), Fernandinho (M), Albiol (N), Maggio (N).
Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook