Il Napoli sbanca il Bentegodi , 1 a 3 e altro capolavoro di Insigne

Il Napoli sbanca il Bentegodi , 1 a 3 e altro capolavoro di Insigne

Dopo la sconfitta al Bernabeu di mercoledì , il Napoli si trova ad affrontare il Chievo , squadra molto ostica : infatti al Bentegodi, negli ultimi anni, 4 sconfitte e due pareggi . Per non parlare di tutte le critiche arrivate a Sarri in settimana , dopo le polemiche innescate dal presidente Aurelio De Laurentis , causa lo scarso impiego di alcuni giocatori in rosa . E allora , ecco qui , che , o per turn over o per accontentare il primo tifoso azzurro Sarri stravolge la formazione : dentro Pavoletti , Maksimovic , Allan e Jorginho . Il risultato è esattamente l’opposto di quello rimediato a Madrid : apre di nuovo le marcature Insigne con una delle sue magie e chiudono la partita Hamsik e Zeilinsky ; a nulla serve il goal della bandiera di Meggiorini , è 1 a 3 Napoli . Possiamo dire che gli uomini di Sarri non hanno avuto un contraccolpo psicologico dopo mercoledì , e che , anzi , hanno di nuovo mostrato il loro solito bel calcio a cui ci hanno ormai abituato .

Il MAGO DI NAPOLI – Magari Maran alla vigilia aveva già pregustato uno sgambetto al Napoli : quale occasione migliore ? La sconfitta di Madrid , ma soprattutto il tormentone tra l’allenatore toscano e De Laurentis facevano presagire un calo di tensione per gli uomini di Sarri. Ma , cosi non è . Gli azzurri partono subito forte , con il solito gioco a 360 gradi e con Callejon e Insigne indemoniati sulle fasce . Al 7’ è proprio una punizione dello “scugnizzo” napoletano a mettere in pericolo la porta di Sorrentino , ma la palla esce di poco fuori . Il Chievo prova una timida reazione : dopo un errore in disimpegno di Jorginho , Inglese , servito da Birsa , prova a concludere a porta , ma Reina è attento . Gli uomini di Maran continuano a difendersi bene dagli attacchi napoletani ma ecco che , quando meno te lo aspetti sale in cattedra di nuovo lui . Infatti è ancora una magia di Lorenzo Insigne che , dopo aver saltato Cacciatore , rientra da destra e la mette all’incrocio dei pali , lì dove il portiere non può arrivare . Il piccoletto napoletano , si conferma l’uomo più in forma del momento e porta ad otto i suoi goal stagionali . La compagine partenopea continua ad attaccare il fortino giallo e sigla subito anche il secondo goal con un monumentale “Marechiaro” Hamsik : palla geniale di Insigne per Allan che , serve lo slovacco permettendogli di siglare il centododicesimo goal con la maglia del Napoli , a meno tre da un certo Diego Armando Maradona . Con il parziale di 0 a 2 si va negli spogliatoi , spogliatoi dove Allan resterà per far posto a Zielinsky , causa un problema muscolare .

SVEGLIA CHIEVO- La ripresa si apre con un Maran pronto all’arrembaggio : dentro un attaccante , Meggiorini , al posto di un centrocampista , Raodovanovic . Ti aspetti la reazione Chievo e invece è il Napoli che va a segno con un tiro da fuori area di Zeilinsky , deviato da Spolli . La partita sembra incanalarsi verso acque tranquille , diventando anche abbastanza noiosa . Ma , ecco che , il Chievo comincia inaspettatamente ad attaccare e a mettere in difficoltà  gli uomini di Sarri , che nel frattempo ha inserito Milik al posto di uno spento Pavoletti . Dopo vari tentativi dei veneti  è un errore di Koulibaly a regalare a Meggiorini la palla dell’1 a 3 . Il goal rianima il Betegodi e gli uomini di Maran che , provano a riaprire la partita con un diagonale da destra di De Guzman che però non crea problemi all’estremo difensore azzurro . Nel finale entra anche Giaccherini al posto di Insigne con un Napoli che riesce a mantenere il risultato e a portare a casa i tre punti , su un campo difficile come quello di Verona .

L’allenatore toscano così , spazza via tutte le critiche della vigilia attorno alla sua squadra mettendo un punto esclamativo sulla parentesi di Madrid e lanciando magari una frecciatina a De Laurentis . Sarà contento il presidente del risultato ? Sarà contento di aver visto giocare calciatori fino ad ora poco utilizzati ? Beh , questo lo sapremo nella prossima puntata , quel che è certo è che le scelte a Castelvolturno le fa Sarri e fino ad ora , almeno in campionato , sta avendo ragione .

 Meritano 2duerighe 

Insigne : sta facendo letteralmente impazzire i tifosi , le sue magie ricordano quelle di Maradona . E’ di certo lui l’uomo più in forma del Napoli, lo dice anche il Presidente.

Pavoletti : troppo spento , troppo fuori dal gioco , non punge . Saranno forse i troppi infortuni ma questa sembra la brutta copia del Pavo visto a Genova .

Tabellino 

CHIEVO (4-2-3-1) : Sorrentino; Cacciatore, Gamberini, Spolli, Gobbi; Izco, Radovanovic (1′ st Meggiorini), Hetemaj; Castro (18′ st De Guzman), Birsa; Inglese (26′ st Gakpè). A disposizione: Seculin, Confente, Frey, Dainelli, Cesar, Sardo, Rigoni, Bastien, Depaoli. Allenatore: Maran.

NAPOLI (4-3-3 ) : Reina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Allan (42′ pt Zielinski), Jorginho, Hamsik; Callejon, Pavoletti (26′ st Milik), Insigne (34′ st Giaccherini). A disposizione: Rafael, Sepe, Strinic, Chiriches, Maggio, Albiol, Diawara, Rog, Mertens. Allenatore: Sarri.

MARCATORI : 31′ pt Insigne (N), 38′ pt Hamsik (N), 13′ st Zielinski (N), 27′ st Meggiorini (C).

AMMONITI : Cacciatore (C)

ARBITRO : Irrati di Pistoia.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook