Thereau e De Paul affondano il Milan: ora è crisi

Thereau e De Paul affondano il Milan: ora è crisi

Nel giorno in cui Federer vince il suo diciottesimo grande slam all’età di trentasei anni e Buffon celebra il suo trentanovesimo compleanno con una bella vittoria a Sassuolo allo stadio Friuli c’è un “Baby-Milan” che non sa più vincere: arriva infatti la terza sconfitta su altrettante gare settimanali.  Stranamente oggi la squadra di Montella parte forte creando tanto e andando subito in vantaggio con il solito goal sull’asse Suso-Bonaventura , dove proprio quest’ultimo mette in rete la palla servitagli dal compagno . Dopo pochi minuti il numero ventotto rossonero, il più pericoloso tra le sue file, è costretto a lasciare il campo causa infortunio: da qui in poi è un tracollo Milan. Prima un gravissimo errore di Locatelli e poi una bella giocata di De Paul regalano la vittoria all’Udinese, che si dimostra così la bestia nera del Milan, sconfitto anche all’andata.

JACK SI, LOCA NO- Stavolta sono i rossoneri a partire con il piglio giusto, squadra compatta e concentrata. Suso inventa, Bonaventura concretizza: è 1 a 0 Milan dopo soli 8 minuti, complice anche un errore di un distratto Faraoni, non all’altezza di sostituire l’infortunato Widmer . E’ proprio l’Ex-Inter, poco dopo, a dover lasciare il campo insieme allo stesso Bonaventura ,  entrambi vittime di un infortunio muscolare . Montella, allora, lancia Deulofeu al suo posto ma ora sono i bianconeri ad avere in mano il pallino del gioco. Al 31’ Locatelli sbaglia un passaggio elementare regalando il pallone a De Paul che serve Hallfredsson , il quale offre un assist al bacio per il nono goal in campionato di Thereau . C’è da dire però che il francese non sembra in ottime condizioni fisiche, basti pensare che il goal gli mancava dallo scorso 18 dicembre. Per Locatelli invece è un periodo “no” visto anche l’ingenua espulsione di mercoledì in Coppa Italia contro la Juve. Dopo il pareggio, poche occasioni: è solo Fofana a mettersi in evidenza con le sue frequenti incursioni che però non danno il risultato sperato. Il primo tempo si chiude così con il risultato di uno a uno.

MILAN, COSI’ NON VA- Nel secondo tempo ti aspetti il solito Milan di rimonta, il solito Milan che non si arrende mai e invece, accade esattamente l’opposto. L’Udinese ha diverse punizioni da buona posizione che Hallfredsson spreca malamente mentre dall’altra parte un timido Deulofeu non riesce mai a intimidire la difesa friulana, complice anche un ottima prova di Felipe. L’allenatore rossonero allora prova a stravolgere le carte in tavola: fuori Bacca, dentro Lapadula (può essere la sua partita) . Cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia: sono ancora gli uomini di Del Neri a rendersi pericolosi con Zapata che però spreca malamente un ottimo servizio del solito, instancabile Fofana . Nel frattempo, il Milan perde anche De sciglio a causa di un entrataccia di De Paul (poteva anche starci il rosso) : poco dopo è proprio  il numero 10 bianconero ( al ’28 s.t. ) a sorprendere Donnarumma , portando in vantaggio i suoi con una bellissima conclusione da fuori area . Anche qui , ti aspetti la reazione ma il Milan non c’è : Montella quasi non riconosce i suoi uomini . Le ultime occasioni si trovano sui piedi di Lapadula (che prende un palo) e ancora su quelli di Zapata che spreca di nuovo, ipnotizzato dall’estremo difensore rossonero. Finisce così, con il Friuli che applaude la sua squadra che, nonostante tutto, lotta e combatte per la maglia, offrendo a sprazzi un ottimo calcio: tanto di cappello a Mister Del Neri. Dall’altra parte, sponda rossonera, tornano gli interrogativi di inizio stagione: questa squadra può davvero competere per l’Europa? L’unica cosa sicura in questo momento è che il Milan non sa più vincere, pagando anche l’inesperienza e la giovane età di molti titolari in rosa. Ora, solo il campionato, a lungo andare , ci dirà la verità .

Meritano 2duerighe 

Felipe : partita strepitosa la sua , sembra Cannavaro del mondiale 2006 : mette un muro davanti la porta di Karnezis , lì non si passa . Impeccabile.

Locatelli : troppi errori nelle ultime partite da parte del giovane centrocampista rossonero . Paga l’inesperienza e a volte è troppo superficiale dove si dovrebbe essere più concreti.

TABELLINO 

UDINESE – MILAN 2-1

UDINESE (4-3-3): Karnezis; Faraoni (30′ pt Angella), Danilo, Felipe, Samir; Fofana (27′ Adnan), Hallfredsson, Jankto; De Paul (46′ st Heurtaux), Zapata, Thereau. A disposizione: Scuffet, Perisan, Gnoukouri, Perica, Matos, Lucas Evangelista, Ewandro, Balic. Allenatore: Delneri

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, De Sciglio (29′ st Vangioni); Kucka, Locatelli, Pasalic; Suso, Bacca (26′ st Lapadula), Bonaventura (27′ pt Deulofeu). A disposizione: Storari, Antonelli, Gomez, Zapata, Bertolacci, Honda, Mati Fernandez, Poli, Sosa. Allenatore: Montella

MARCATORI : 8’ pt Bonaventura (M), 31′ pt Thereau (U), 28′ st De Paul (U)

AMMONITI : Pasalic (M), Romagnoli (M), Samir (U), De Paul (U), Angella (U).

ARBITRO : Banti di Livorno

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook