L’Inter va: 3-0 alla Lazio

L’Inter va: 3-0 alla Lazio

Ancora una vittoria per l’Inter a San Siro. In quello che ormai è diventato il fortino nerazzurro, gli uomini di Pioli si sbarazzano della Lazio con un sonoro 3-0, frutto di una partita da squadra vera, fatta di lotta e concretezza. Ora i nerazzurri sono a soli 4 punti dal terzo posto, in attesa, ovviamente, che scendano in campo Napoli e Milan.

La gara si decide nella ripresa – In realtà il primo tempo non aveva dato grandi emozioni. La Lazio è apparsa da subito in palla, per poi sopirsi con il passare dei minuti e addormentarsi del tutto nei secondi 45 minuti di gioco. Tutte le realizzazioni infatti arrivano nella ripresa, quando Banega realizza con un bolide dai 25 metri per poi lasciare le luci dei riflettori a Icardi, autore della quarta doppietta nelle ultime cinque interne di campionato. L’Inter mostra subito un atteggiamento diverso rispetto a quello rinunciatario della prima frazione, facendo del pressing alto l’arma per rendere difficoltoso, sul nascere, il gioco degli avversari e sfruttare gli errori di impostazione per tentare di fare male in velocità. I nerazzurri si ritrovano così in vantaggio pur avendo subito tutto il primo tempo. Stavolta, però, a differenza della sfida di Europa League contro il Southampton, non mollano fino alla fine e portano a casa una vittoria preziosissima, la settima in casa (coppe comprese).  Un 3-0 inimmaginabile alla vigilia, che carica di entusiasmo un gruppo che necessita di fiducia in vista di una seconda parte di campionato che deve obbligatoriamente essere all’altezza della qualità (tanta) degli uomini a disposizione di Pioli.

Meritano 2duerighe:

Icardi: è implacabile. Si carica la squadra sulle spalle e realizza una doppietta che lo proietta solitario in cima alla classifica cannonieri.

[giu] Immobile: due conclusioni, neanche particolarmente incisive. La sua gara è sintetizzabile così. Da lui ci si aspetta sempre di più.

Il tabellino:

Inter-Lazio 3-0  (primo tempo 0-0)

Marcatori: Banega al 9′ s.t.; Icardi al 12′ s.t. e al 20′ s.t.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Ansaldi (Nagatomo al 18′ s.t.); Brozovic, Kondogbia; Candreva (Gabigol al 41′ s.t.), Banega (Palacio al 29′ s.t.), Perisic; Icardi. (Carrizzo, Yao, Andreolli, Ranocchia, Santon, Gnoukouri, Biabiany, Eder). All. Pioli.

Lazio (4-3-3): Marchetti; Basta, de Vrij, Wallace, Patric (Keita al 14′ s.t.); Parolo, Biglia (Cataldi al 36′ s.t), Milinkovic; Felipe Anderson, Immobile, Lulic (Lombardi al 27′ s.t.). (Strakosha, Vargic, Hoedt, Bastos, Murgia, Kishna, Luis Alberto, Djordjevic.). All. Inzaghi.

Note: Ammoniti: Ansaldi (I) al 12′ s.t.; Anderson (L) al 13′ s.t.; Lulic (L) al 18′ s.t.; Miranda (I) al 31′ s.t.

Recuperi: 3′ s.t.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook