Milan – Inter 2-2, Perisic beffa i cugini nel recupero

Milan – Inter 2-2, Perisic beffa i cugini nel recupero

Inter in extremis. Nel Derby di Milano, valido per la 13.ma giornata del campionato di Serie A, gli uomini di Pioli (alla prima sulla panchina della Beneamata) strappano un pari ai cugini milanisti con un gol di Perisic in pieno recupero, dopo essere andati due volte in svantaggio (doppietta di Suso per il Milan e momentaneo pareggio nerazzurro di Candreva).

Magia di Suso – Nonostante la beffa finale, il grande protagonista della serata è milanista e sulla schiena porta il nome “Suso”. L’ex Genoa, ai margini del progetto Milan nelle passate stagioni e letteralmente rigenerato dal prestito in terra ligure, sblocca la partita al 42’, firmando la rete del vantaggio rossonero dopo che tutta la prima frazione di gioco era stata dominata dall’Inter. Il suo tiro a giro di sinistro con cui infila Handanovic è da cineteca. All’Inter la colpa di non essere riuscita a concretizzare le tante occasioni create.

Beffa Perisic – Nella ripresa l’Inter torna in campo con la stessa voglia di imporsi. Pioli sembra già aver dato un cenno di identità alla squadra, che al 53’ ha la forza di trovare il pareggio con Candreva, autore di un gran tiro dalla distanza. La situazione di equilibrio, però, non dura molto. Passano soltanto cinque minuti e Suso, ancora lui, riporta in vantaggio i rossoneri con un rasoterra di destro a conclusione di una bella e rapida serpentina in area di rigore. La reazione nerazzurra è concentrata in due occasioni fallite da Perisic e Icardi. Il Milan resiste e pare poter condurre in porto la vittoria. Già, pare. Perché nel finale l’Inter dà fondo a tutte le sue energie e riesce, incredibilmente, a trovare il pareggio: Perisic, in occasione di un corner, sfugge alla marcatura, si materializza davanti la porta avversaria e con il piattone sinistro fa 2-2. È il 92° minuto. Per l’Inter un punto guadagnato. Per i cugini milanisti resta solo l’amaro in bocca per la beffa finale.

Meritano 2duerighe:

Suso: si carica il Milan sulle spalle e realizza due reti spettacolari, frutto di giocate individuali. Un giocatore che può fare la differenza. E stasera l’ha fatta

Ansaldi: concede troppo spazio a Suso, suo ex compagno di squadra, in occasione del primo gol milanista. In generale, appare distratto dietro e inoffensivo in fase di spinta.

Il tabellino:

Milan – Inter 2-2 (primo tempo 1-0)

Marcatori: Suso (M) al 42′ p.t.; Candreva (I) all’8′, Suso (M) al 13′, Perisic (I) al 47′ s.t.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Gomez, De Sciglio; Kucka, Locatelli, Bonaventura (dal 43′ s.t. Pasalic); Suso, Bacca (dal 26′ s.t. Mati Fernandez), Niang (dal 34′ s.t. Lapadula). (Gabriel, Plizzari, Ely, Zapata, Antonelli, Honda, Poli, Sosa, Luiz Adriano). All. Montella.

Inter (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Medel (dal 37′ p.t. Murillo), Miranda, Ansaldi (dal 20′ s.t. Nagatomo); Brozovic (dal 30′ s.t. Jovetic), Joao Mario, Kondogbia; Candreva, Icardi, Perisic. (Carrizo, Ranocchia, Santon, Felipe Melo, Gnoukouri, Banega, Biabiany, Eder, Gabriel Barbosa). All. Pioli.

Arbitro: Tagliavento di Terni.

Note: ammoniti Kondogbia (I), Kucka (M), De Sciglio (M), Ansaldi (I), Jovetic (I) per gioco scorretto; Perisic (I) per comportamento non regolamentare.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook