Inter – Crotone 3-0, Vecchi saluta con una vittoria

Inter – Crotone 3-0, Vecchi saluta con una vittoria

Vittoria sofferta e importante per l’Inter. In una gara tiratissima, contro un Crotone chiuso e attento, i nerazzurri si impongono con un 3-0 che camuffa una partita che sembrava inesorabilmente indirizzata sul binario dello 0-0. Succede tutto nel finale: gol di Perisic all’84’, poi doppietta di Icardi.

Primo tempo opaco – Nella prima frazione di gioco l’Inter mette in mostra i suoi soliti limiti. Possesso palla sterile e sostanzialmente zero pericoli creati. Le ali, Candreva e Perisic, mettono in mezzo palloni spesso sbagliati, mentre Icardi fa poco movimento e non la vede quasi mai. Al 20’ Ranocchia s’infortuna e lascia il posto a Murillo. Per il resto nessuna azione veramente degna di nota, se si esclude un gol giustamente annullato a D’Ambrosio e un tiro largo di Brozovic.

L’Inter si sveglia nel finale – La ripresa è caratterizzata da maggiore cattiveria, soprattutto da parte dei padroni di casa. I nerazzurri accelerano alla ricerca del gol, ma Murillo, Icardi e successivamente Banega, non riescono a trovare il bersaglio grosso. L’Inter attua un vero e proprio assedio, che produce all’84’ la tanto sperata rete del vantaggio: Perisic sfrutta al meglio un inspiegabile vuoto del Crotone a metà campo e trafigge Cordaz con un rasoterra. Passano solo quattro minuti e Icardi si guadagna un calcio di rigore, si presenta sul dischetto e lo trasforma nel 2-0. Ma non è finita. L’argentino si regala anche la vetta della classifica marcatori (condivisa con Dzeko) siglando il gol del definitivo 3-0 nel terzo minuto di recupero. Il risultato finale forse è impietoso nei confronti dell’avversario, ma rappresenta un’enorme boccata di ossigeno e carica di energia per una squadra, l’Inter, che si appresta a vivere pesanti cambiamenti tecnico-tattici.

Meritano 2duerighe:

Icardi: nel primo tempo non combina praticamente nulla. Si sveglia nel finale con una doppietta che lo proietta in cima alla classifica dei cannonieri. Spietato.

Candreva: corre e suda molto. Gli manca però lo spunto per far male per davvero gli avversari. Una partita al di sotto delle sue possibilità.

Il tabellino:

Inter – Crotone 3-0 (primo tempo 0-0)
Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia (20′ pt Murillo), Miranda, Santon; Joao Mario , Brozovic; Candreva (36′ st Jovetic), Banega (19′ st Eder), Perisic; Icardi. A disp.: Carrizo, Andreolli, Nagatomo, Felipe Melo, Kondogbia, Gnoukouri, Biabiany, Jovetic, Gabigol. All. Vecchi.
Crotone (4-4-2): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Mesbah; Rohden (41′ st Sampirisi), Capezzi, Barberis (41′ st Tonev sv), Palladino; Falcinelli, Trotta (26′ st Crisetig).A disp.: Cojocaru, Festa, Dussenne, Martella, Claiton, Salzano, Simy, Fazzi, Nalini. All. Nicola.
Arbitro: Calvarese.
Marcatori: 39′ st Perisic (I), 43′ st Icardi (I) rig, 48′ st Icardi (I).
Ammoniti: Ranocchia (I), Mesbah, Rosi (C).

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook